L’agente Lee Casciaro e quel posto nella storia L’agente Lee Casciaro e quel posto nella storia
Ci sono dei numeri che sono destinati ad entrare nella storia. Il numero che questa sera è entrato nella storia è l’1. E ce... L’agente Lee Casciaro e quel posto nella storia

Ci sono dei numeri che sono destinati ad entrare nella storia. Il numero che questa sera è entrato nella storia è l’1. E ce l’ha spinto un numero 7. L’uno in questione è quello che troviamo in un risultato di una partita che, probabilmente, è passata inosservata per. Non per noi, che di queste storie viviamo. Che queste storie le aspettiamo come un bambino aspetta il Natale.

L’uno. Quello del risultato di Scozia-Gibilterra. 6-1. Un punteggio tennistico, l’ennesima goleada subita dai biancorossi iscritti alla UEFA solo dal 2013. Eppure, in quell’uno c’è tutto. In quell’uno c’è il primo gol realizzato dalla nazionale di Gibilterra in partite ufficiali. Ad Hampden Park, non certo in uno stadio qualsiasi. Qualche minuto prima, un’uscita quantomeno avventata di Robba, il portiere di Gibilterra, aveva consentito alla Scozia di portarsi avanti per 1-0. Tutto lasciava presagire la solita, preventivata, goleada, uno degli innumerevoli tanto a zero che i biancorossi sono destinati a beccarsi durante questo ciclo di qualificazioni europee e, ipotizziamo, anche nei prossimi.

E invece, all’improvviso, Ryan Casciaro, professione avvocato, verticalizza, per suo fratello. Lee Casciaro scatta, nella voragine lasciata aperta dalla difesa scozzese. Scatta e capisce che quel pallone lo deve prendere, per entrare nella storia del suo paese. Per superare le metaforiche colonne d’Ercole del calcio di Gibilterra. E Lee Casciaro quel pallone lo cattura. Non è l’unica cosa che cattura. Perchè Lee Casciaro, nella vita di tutti i giorni, fa il poliziotto. Perchè, chiaro, a Gibilterra di calcio non si può vivere.

Però, quando si avventa su quel pallone, per pochi attimi, il calcio è tutta la vita di Lee Casciaro. L’ufficiale di polizia controlla e batte Marshall. Il gol del momentaneo pareggio di Gibilterra. L’uno a uno. Hampden Park è ammutolito, ma i tifosi scozzesi vorrebbero esultare, vorrebbero sentirsi parte della festa di questi onesti mestieranti del pallone che sono appena entrati nella storia. Questi onesti mestieranti che si abbracciano e saltano impazziti, come se l’agente Lee Casciaro avesse appena realizzato il gol decisivo nella finale dei Mondiali. Dopo 4 partite e 379 minuti senza gol, dopo 22 gol subiti, Gibilterra per la prima volta mette a segno una rete. La prima della sua storia in competizioni ufficiali.

La partita finirà con la solita, preventivata, goleada scozzese. Sei a uno. Ma per stasera, per l’agente Lee Casciaro e per tutta Gibilterra, conta solo quel numero. Gibilterra Uno. Basta questo per essere felici. Basta questo per aver scritto una nuova, romantica, pagina di storia.

Valerio Nicastro
twitter: @valerionicastro

Related Posts

10 idee per il Pesce d’Aprile

2016-04-01 11:50:04
delinquentidelpallone

1

La maglia più brutta del 2015? In Giappone

2015-10-05 15:11:11
delinquentidelpallone

1

Insigne, semplicemente Roberto

2017-12-03 10:54:06
delinquentidelpallone

1

Frank de Boer: oltrepassare la linea

2016-08-16 14:47:38
delinquentidelpallone

1

Il punto della situazione in Europa League

2017-11-23 14:35:48
delinquentidelpallone

1

Ciro Immobile potrebbe saltare il Derby

2019-03-02 11:07:44
delinquentidelpallone

1

Un Gabigol da record!

2017-05-14 14:58:38
delinquentidelpallone

1

Il pasticcio tra Federico Chiesa e la Fiorentina

2019-07-12 14:22:04
delinquentidelpallone

1

Anthony Davis, il predicatore nel deserto

2016-10-29 09:31:16
delinquentidelpallone

1