Come tutti sapete si è giocato domenica il Clasico di ritorno al Santiago Bernabeu, con il Barcellona che si è imposto per 3-2 proprio...

Come tutti sapete si è giocato domenica il Clasico di ritorno al Santiago Bernabeu, con il Barcellona che si è imposto per 3-2 proprio nei secondi finali della partita grazie alla rete decisiva di Leo Messi.

E’ stata una partita tesa, molto combattuta e che inevitabilmente ha portato con sè molti strascichi: dall’esultanza “irriverente” di Messi all’espulsione di Sergio Ramos, le due squadre non si sono fatte mancare proprio nulla.

Ma ora il Clasico è passato, la Liga riaperta ed è tempo di pensare al futuro.

Futuro che per il Real Madrid significa anche Champions League, competizione nella quale è approdato fino alla semifinale dove i Blancos affronteranno l’Atletico di Madrid: un derby che si preannuncia veramente infuocato, visti anche i precedenti nelle scorse edizioni della Coppa.

La squadra allenata da Zinedine Zidane, però, può contare su una statistica piuttosto curiosa e accogliere la sconfitta maturata contro il Barcellona addirittura con ottimismo. Perchè? Ora ve lo sveliamo.

Sia nella stagione 2013/2014 che nella stagione 2015/2016 il Real Madrid aveva perso il Clasico al Santiago Bernabeu riuscendo poi nell’impresa di vincere la Champions League in entrambe le annate, battendo sempre l’Atletico Madrid del Cholo Simeone in finale.

Questo il Clasico del 2013-14.

E questo quello del 2015-16.

Chi crede nella cabala ed è scaramantico può quindi sperare che l’accoppiata si ripeta anche quest’anno. Gli amici Juventini, oltre che i tifosi dell’Atletico, possono già iniziare a fare gli scongiuri…