Con le partite di ieri sera si è ufficialmente conclusa la fase a gironi di Euro 2016, e ora, purtroppo, ci aspettano ben due...

Con le partite di ieri sera si è ufficialmente conclusa la fase a gironi di Euro 2016, e ora, purtroppo, ci aspettano ben due giorni senza partite, due giorni difficili da digerire prima che sabato si ritorni alla carica (alla grandissima) con gli ottavi di finale.

E, come sempre, è tempo di bilanci e di classifiche. In particolare, anche Opta ha pubblicato la sua top 11 della fase a girone in base a tutti gli indici statistici calcolati dalla società di dati avanzati calcistici. Una formazione che contiene più di qualche nome a sorpresa, ma, dinanzi ai freddi numeri, non possiamo che inchinarci.

In porta, la prima grande notizia per le nostre delinquenziali orecchie: McGovern, l’eroico portiere dell’Irlanda del Nord che con le sue parate ha consentito alla sua squadra di passare il turno per una qualificazione storica.

In difesa trovano posto due tedeschi, l’ottimo Boateng e il terzino Hector, mentre a sorpresa l’altro centrale è Schar. Chiude il quartetto difensivo il croato Srna, un bel premio per lui che ha avuto la sfortuna di perdere il padre dopo la prima partita contro la Turchia.

A centrocampo, nel 4-2-3-1 scelto da Opta, trovano posto, in mezzo il tedesco Kroos e il belga Witsel. Poi, ovviamente Iniesta, mentre sulla trequarti le scelte sono Payet e Perisic (niente da dire). Nella penuria di centravanti, non può che spiccare Gareth Bale, che con 3 reti è insieme a Morata capocannoniere di questi Europei. E proprio l’assenza di Morata spicca abbastanza.