La top 11 dei calciatori lanciati da Louis Van Gaal La top 11 dei calciatori lanciati da Louis Van Gaal
Pochi giorni fa Louis Van Gaal ha annunciato il suo addio al calcio. Il 67enne allenatore olandese, dopo una vita passata in panchina, ha... La top 11 dei calciatori lanciati da Louis Van Gaal

Pochi giorni fa Louis Van Gaal ha annunciato il suo addio al calcio.

Il 67enne allenatore olandese, dopo una vita passata in panchina, ha deciso di lasciare il mondo del pallone, per dedicarsi agli affetti familiari, una scelta del tutto condivisibile, soprattutto per uno come lui che si è tolto più di qualche soddisfazione.

Tra Ajax, Barcellona, AZ Alkmaar, Bayern Monaco, nazionale olandese e Manchester United, van Gaal ha potuto allenare tanti campioni, ma soprattutto ha avuto il merito di scoprire tanti giovani talenti e li ha lanciati in prima squadra, senza troppa paura.

Planet Football ha messo insieme in questi giorni una top 11 di calciatori che hanno fatto il loro esordio stabile tra i grandi proprio grazie a Louis van Gaal, e leggere questa formazione fa davvero impressione, vista la quantità di genio e talento che ci si può ritrovare.

Victor Valdes

Nel 2002, van Gaal lanciò Victor Valdes al Barcellona, e il portiere spagnolo è poi diventato una colonna della retroguardia blaugrana, partecipando a diversi successi.

Nel 2015, poi, van Gaal volle Victor Valdes con lui anche a Manchester, in un’avventura però non troppo fortunata.

Mario Melchiot

Tra i tanti calciatori lanciati da van Gaal nell’Ajax c’è anche Mario Melchiot, che esordì proprio nei Lancieri, per fare poi una carriera più che onesta con la maglia biancorossa prima e con quella del Chelsea, in Inghilterra, dopo.

Carles Puyol

Prima di diventare capitano e icona del Barcellona, Puyol ha avuto qualche momento di difficoltà: nel 1999 stava quasi per essere ceduto, ma poi van Gaal decise di dargli spazio e farlo esordire con la prima squadra, dando il via a una carriera di successo e permettendo al difensore di diventare una vera e propria leggenda della squadra catalana.

Holger Badstuber

A Monaco di Baviera, van Gaal lanciò anche il giovane Badstuber nella stagione 2009-10: il difensore tedesco poteva avere una carriera molto migliore, se non fosse stato frenato da parecchi infortuni, ma nei suoi anni più importanti ha dimostrato di poter giocare davvero ad alti livelli.

David Alaba

Per aver lanciato David Alaba, invece, a Monaco di Baviera dovrebbero davvero fare un monumento a van Gaal. Il difensore austriaco può giocare in tantissimi ruoli, e si è dimostrato un calciatore moderno nel vero senso del termine. Merito dell’intuizione di van Gaal che lo lanciò tra i grandi nel 2010, a 17 anni, esordendo tra l’altro con un assist per Ribery al suo primo pallone toccato.

Clarence Seedorf

Nel 1992, Louis van Gaal fece esordire il 16enne Clarence Seedorf in Eredivisie, facendolo diventare il più giovane calciatore di sempre ad aver giocato in Eredivisie. Poi, lo stesso Seedorf sarebbe diventato una colonna dell’Ajax, vincendo la Champions League del 1995.

Xavi

Anche in questo caso, a Barcellona non dovrebbero smettere di ringraziare l’allenatore olandese. Nell’agosto del 1998, van Gaal fece esordire il 18enne Xavi in Supercoppa Spagnola, e il centrocampista lo ripagò con un gol in quella partita. Nel corso degli anni, Xavi sarebbe diventato un pezzo piuttosto importante per la storia del Barcellona, diciamo così.

Edgar Davids

Un altro dei gioielli lanciati da van Gaal ai tempi dell’Ajax, e che avrebbero poi avuto una carriera leggendaria in giro per l’Europa. Il Pitbull esordì con l’Ajax nel 1991, a 18 anni, ma il merito principale dell’allenatore olandese fu quello di farne un centrocampista centrale, visto che Davids aveva cominciato la sua carriera da esterno di sinistra.

Andres Iniesta

Anche in questo caso, poco da dire: Iniesta deve ringraziare van Gaal per aver esordito con la maglia del Barcellona, nel 2002, a 18 anni. E, infatti, lo stesso Illusionista ha più volte parlato di van Gaal come l’allenatore più importante della sua carriera.

Patrick Kluivert

Nella Supercoppa olandese del 1994, Louis van Gaal fece esordire un attaccante 18enne, che poi si sarebbe rivelato piuttosto importante sia per i Lancieri che per il Barcellona. Si trattava di Patrick Kluivert, l’ennesima scommessa vinta da van Gaal.

Marcus Rashford

E arriviamo infine all’ultima scoperta di van Gaal in ordine cronologico, Marcus Rashford. L’attaccante inglese trovò spazio, un po’ a sorpresa, nella stagione 2015-16, con van Gaal che aveva insistito a lungo per aggregarlo alla prima squadra. Rashford fa il suo esordio in Europa League a 19 anni, con una doppietta, e poi dimostra di avere un feeling particolari con gli esordi, segnando anche in quello in Premier League e in quello con la nazionale. Merito, ovviamente, dell’intuizione di van Gaal.

Related Posts

I 5 calciatori da non prendere al Fantacalcio quest’anno

2019-07-30 10:58:21
delinquentidelpallone

18

La classifica dei 10 migliori centrali difensivi della Serie A

2019-07-18 20:22:45
delinquentidelpallone

18

Le 5 maglie più belle dei Mondiali di Francia ’98

2019-07-18 11:02:03
delinquentidelpallone

18

I 10 calciatori più veloci del mondo nel 2019

2019-07-15 09:48:22
delinquentidelpallone

18

La trollata dei tifosi del Liverpool al Manchester United

2019-07-11 10:53:04
delinquentidelpallone

18

I 5 migliori libri sulla storia dei Mondiali

2019-07-10 08:29:32
delinquentidelpallone

18

Gli 11 calciatori scaricati dalle loro squadre quest’anno

2019-07-09 07:42:08
delinquentidelpallone

18

La top 11 della Copa America secondo Opta

2019-07-09 07:17:22
delinquentidelpallone

18

La top 11 degli Europei U21 secondo la UEFA

2019-07-02 14:29:06
delinquentidelpallone

18