La domenica di Serie A si è aperta con una sorpresa abbastanza clamorosa: il Torino di Walter Mazzarri ha infatti battuto 1-0 l’Inter, complicando...

La domenica di Serie A si è aperta con una sorpresa abbastanza clamorosa: il Torino di Walter Mazzarri ha infatti battuto 1-0 l’Inter, complicando la rincorsa degli uomini di Spalletti al quarto posto valido per la qualificazione alla prossima Champions League.

Il Torino ha vinto una partita abbastanza strana, che l’Inter avrebbe meritato almeno di pareggiare, probabilmente.

Il gol dell’ex di Ljajic è infatti arrivato in contropiede, e a tenere a galla la squadra di casa ci hanno pensato le parate di Sirigu e anche parecchia fortuna, con il palo colpito da Rafinha nel finale a Sirigu battuto.

Da elogiare, comunque, la partita di sofferenza e cinismo dei granata.

Ora, però, vogliamo soffermarci su una curiosità, vale a dire le statistiche della partita di Cristian Ansaldi, uno dei tantissimi ex di giornata.

L’argentino ha toccato 55 palloni, ma quello che è parecchio strano è dove li ha toccati: tantissimi dei tocchi di Ansaldi sono arrivati quasi nei pressi della bandierina della sua area di rigore, a dimostrazione della partita di sofferenza vissuta dai granata. Questa la mappa con tutti i 55 palloni toccati da Ansaldi, molto curiosa.

Questa, invece, la heatmap con le zone del campo in cui Ansaldi è stato più attivo, che conferma la grande attività nei pressi della propria bandierina del corner…

Già, non proprio le classiche statistiche che si possono notare per un calciatore addetto a ricoprire tutta la fascia.