Il pareggio casalingo raggiunto in extremis contro l’Everton, grazie al solito Zlatan Ibrahimovic, ha permesso alla squadra di Mourinho di continuare la striscia di...

Il pareggio casalingo raggiunto in extremis contro l’Everton, grazie al solito Zlatan Ibrahimovic, ha permesso alla squadra di Mourinho di continuare la striscia di imbattibilità (la più lunga dai tempi del Chelsea nel 2005, quando ottenne ben 40 risultati utili consecutivi) ma al tempo stesso ha suscitato una serie di critiche nei confronti dell’operato del tecnico portoghese.

Già perchè nonostante lo United non subisca sconfitte da parecchio tempo è anche vero che sono moltissime le partite che i Red Devils non riescono a vincere, dovendosi accontentare di un solo punto.

Nel calcio moderno, con la vittoria che vale 3 punti , per le squadre teoricamente di vertice pareggiare equivale a lasciare per strada punti molto importanti, che alla fine pesano molto nell’economia di una stagione.

Infatti è uscita proprio in questa ora una statistica piuttosto allarmante per i tifosi dello United che getta profonde ombre sull’operato dello Special One.

Come potete vedere in questa tabella, dal 1974 in poi, José Mourinho è il tecnico con la più bassa percentuale di vittorie nella storia dello United, addirittura dietro a Moyes, per il quale erano state spese parole non certo gentili all’epoca.

Per fare un paragone con Van Gaal, per il quale le critiche si sprecarono, siamo a 37,5% del tecnico di Setubal contro il 68% dell’olandese, dietro al solo Sir Alex Ferguson, vera e propria leggenda dalle parti di Old Trafford.

Indubbiamente è ancora presto per trarre giudizi su questa avventura, incominciata da relativamente poco tempo, ma è altrettanto vero che l’inizio non è dei più incoraggianti. Migliorerà, come spesso ci ha abituato nel corso della sua carriera, nel secondo anno? Staremo a vedere!