Siamo nei minuti di recupero della partita tra Crystal Palace e Bournemouth, un match che potrebbe tirare finalmente i padroni di casa fuori dalla...

Siamo nei minuti di recupero della partita tra Crystal Palace e Bournemouth, un match che potrebbe tirare finalmente i padroni di casa fuori dalla zona retrocessione dopo un inizio di stagione da dimenticare.

Wilfried Zaha finisce per terra in area, il direttore di gara fischia la massima punizione in favore del Crystal Palace.

Il punteggio è bloccato sul 2-2, e nel primo tempo Luka Milivojevic ha già segnato un rigore per il Palace, per cui è naturalmente lui, il rigorista designato, a prendere tra le mani il pallone per posarlo sul dischetto a 11 metri dalla porta del Bournemouth.

Mentre i giocatori avversari stanno ancora circondando l’arbitro, Christian Benteke si avvicina al suo compagno, gli strappa il pallone dalle mani, e dopo una feroce discussione, si prende, da solo, la responsabilità di tirarlo lui, quel rigore.

L’esito è disastroso, il tiro centrale e lento, e il portiere del Bournemouth riesce facilmente a intuire e respingere la conclusione di Benteke.

E pensare che questo non è nemmeno quanto di peggio capitato a Benteke nel corso di questa sciagurata stagione.

I numeri dell’attaccante del Crystal Palace, in questa stagione, sono decisamente impietosi: 12 partite giocate – è stato infortunato a cavallo di fine settembre e inizio novembre – senza mai trovare la via del gol.

943 minuti giocati in Premier League, 24 tiri tentati (19 dei quali dall’interno dell’area di rigore), 0 gol segnati.

Zero. Niente. Per un attaccante una vera e propria umiliazione, insomma.

Il Crystal Palace, dopo il disastroso inizio di stagione avuto con De Boer (se non ci fosse stato il Benevento, sarebbe forse stato il peggiore d’Europa) si è ripreso, e ora, con 14 punti, è ancora in zona salvezza, ma non più in condizioni disperate.

Benteke, che solo lo scorso anno aveva segnato 15 reti (il suo massimo in carriera erano state le 19 realizzate con la maglia dell’Aston Villa nella stagione 2012/13) continua invece il suo momento di (dis)grazia.

Per uscire dalle sabbie mobili della zona retrocessione, al Crystal Palace serviranno anche e soprattutto i suoi gol.

Valerio Nicastro
twitter: @valerionicastro