La stagione da capocannoniere di Alex Del Piero La stagione da capocannoniere di Alex Del Piero
Quando le cose si fanno difficili, quando incombono le tenebre, c’è bisogno di qualcuno di fidato che ci prenda per mano e che ci... La stagione da capocannoniere di Alex Del Piero

Quando le cose si fanno difficili, quando incombono le tenebre, c’è bisogno di qualcuno di fidato che ci prenda per mano e che ci conduca verso la luce, verso la salvezza.

E quel qualcuno non può che essere una persona amata, un eroe al quale chi ha smarrito la via può aggrapparsi con fiducia, senza paura di sentirsi tradito.

Siamo all’inizio della stagione 2007-08, e i tifosi della Juventus sono proprio in questa condizione.

Smarriti, delusi dopo la tremenda mazzata di Calciopoli e dopo l’umiliante purgatorio della Serie B, ma desiderosi di affacciarsi a testa alta, di nuovo, nella selva oscura della Serie A. Un campionato che, dopo tutto quello che è successo, non può che far paura ai timorosi bianconeri, che si presentano ai nastri di partenza di quel campionato come una neopromossa, senza sapere a cosa andranno incontro.

E, proprio in quella situazione, l’eroe che decide di prendere la Vecchia Signora per mano è quello più atteso, l’unica persona che in quel momento può rassicurare l’animo dei tifosi della Juventus.

Alessandro Del Piero, naturalmente. Il capitano che ha coraggiosamente accettato di scendere i gradini dell’inferno, un passo alla volta, e di farsi ambasciatore di quei colori anche sui campi di provincia della cadetteria, uscendone tra l’altro da capocannoniere.

All’alba della stagione 2007-08 la Juventus si mette nelle mani di Claudio Ranieri, e Claudio Ranieri delega il compito ad Alex, che si prende l’ennesima croce sulle spalle e riporta i bianconeri al terzo posto finale in campionato, verso la qualificazione ai preliminari di Champions League, un traguardo che, a qualche mese di distanza dal tracollo di Calciopoli, ha le sembianze di un vero e proprio paradiso.

E alla fine di quella stagione, Alex Del Piero il suo compito lo porterà a termine con il massimo dell’onore, raccogliendo un alloro personale che ha una valenza non solo simbolica, ma che è una vera e propria affermazione, l’urlo di rabbia di chi rivendica il suo posto nella storia.

Alex apre i conti alla seconda giornata, a Cagliari, ribadendo in rete da pochi passi una conclusione di Camoranesi; il secondo sigillo all’ottava giornata per sbloccare la partita contro il Genoa, poi un gol amaro nella sconfitta di Napoli.

Alla tredicesima giornata arriva una doppietta nel facile 5-0 al Palermo, una punizione e un rigore, e poi una doppietta ben più pesante alla Lazio. due gol in contropiede, due rasoiate a trafiggere Ballotta per far sapere a tutti che la Juventus è tornata. Pinturicchio chiude il girone d’andata a quota 8 con il rigore segnato a Catania, al 91′, per raccogliere un importante pareggio.

Il girone di ritorno si apre con il gol segnato a Livorno, e con quello con cui, alla ventitreesima giornata, Del Piero stende la Roma (un siluro su punizione).

Un gol anche a Reggio Calabria, in una partita persa dalla Juventus, e poi un’altra doppietta in una partita persa a Palermo. Nella giornata sucessiva il suo gol apre le marcature nella fondamentale vittoria per 3-2 contro il Milan, prima della tripletta contro l’Atalanta a Bergamo.

Ancora: un gol alla Lazio nel 5-2 della 35a giornata, e la zampata contro il Catania, a un minuto dalla fine, che evita ancora una volta la sconfitta ai bianconeri. E, infine, la doppietta di Genova contro la Samp, per chiudere il campionato a quota 21, da capocannoniere, un gol sopra al compagno di reparto Trezeguet, che chiuderà quella stagione a quota 20.

I 21 gol di quella stagione sono la miglior performance in Serie A per Del Piero, a pari merito con la stagione 1997-98, in cui però il titolo di capocannoniere venne vinto da Bierhoff con 27 gol.

Ma, di sicuro, quella meravigliosa stagione del loro capitano è rimasta indelebile nei cuori dei tifosi bianconeri.

Valerio Nicastro
twitter: @valerionicastro

Related Posts

Paco Alcacer ha ricominciato la stagione alla grandissima

2019-09-15 10:05:36
delinquentidelpallone

18

La stagione in cui De Bruyne infranse il record di assist

2019-09-12 08:46:46
delinquentidelpallone

18

La stagione da fenomeno di Yaya Tourè

2019-09-07 09:42:30
delinquentidelpallone

18

La stagione di Messi è cominciata male e proseguirà peggio

2019-08-28 10:08:00
delinquentidelpallone

18

Il capocannoniere della Premier League 2019/20 sarà Teemu Pukki

2019-08-17 15:59:49
delinquentidelpallone

18

Le 5 maglie più brutte della stagione 2019/20

2019-08-13 13:02:21
delinquentidelpallone

18

La stagione del Monaco è già cominciata malissimo

2019-07-08 08:06:04
delinquentidelpallone

18

I 5 trasferimenti più costosi della stagione 2000/01

2019-07-02 13:53:27
delinquentidelpallone

18

I primi due acquisti del PSG per la prossima stagione

2019-06-27 14:23:52
delinquentidelpallone

18