La sua squadra perde una partita con uno scarto assolutamente umiliante, un secco 43-0, e lui, portiere della compagine che ha preso quei 43...

La sua squadra perde una partita con uno scarto assolutamente umiliante, un secco 43-0, e lui, portiere della compagine che ha preso quei 43 gol, finisce in manette. Sembra incredibile, ma è successo davvero. Siamo in Germania, e la partita incriminata è quella tra SV Vonderor e PSV Oberhausen, finita, come detto, con quell’incredibile punteggio.

Al termine della gara, tutto sembrava essere filato liscio. Cinque giorni dopo, invece, quando Marco Kwiotek, portiere venticinquenne, si è presentato all’allenamento della sua squadra, al termine dello stesso è stato preso in custodia da due agenti della polizia ed  è stato accompagnato alla locale stazione di polizia.

Non è ben chiaro il motivo per cui il portiere che ha subito 43 gol sia stato portato via in manette: lui, qualche giorno dopo, ha dichiarato: “Volevano solamente chiarire un po’ di cose”. Probabilmente il risultato ha destato più di qualche sospetto e gli investigatori volevano scoprire se ci fosse sotto del marcio.

Christian Schröer, il presidente della squadra, ha dichiarato di non saperne nulla, e di non essere in grado di raggiungere il suo portiere sul telefono cellulare. Insomma, la vicenda pare essere intrisa di mistero e nessuno ne sa di più.

Di sicuro, Marco Kwiotek non si è potuto presentare tra i pali per la partita successiva. Forse, tutto sommato, non è stato poi nemmeno un dramma…