La soluzione alternativa che Pirlo potrebbe usare per l’esordio della Juve La soluzione alternativa che Pirlo potrebbe usare per l’esordio della Juve
Manca ormai praticamente una settimana all’inizio della Serie A 2020/21, e per molte squadre questo countdown rischia di trasformarsi in una vera e propria... La soluzione alternativa che Pirlo potrebbe usare per l’esordio della Juve

Manca ormai praticamente una settimana all’inizio della Serie A 2020/21, e per molte squadre questo countdown rischia di trasformarsi in una vera e propria corsa contro il tempo.

Tra queste c’è la nuova Juventus di Andrea Pirlo, che però per il momento sembra essere ancora una squadra a caccia della sua identità definitiva.

I bianconeri hanno completato in maniera quasi ufficiale le pratiche per la risoluzione del contratto di Gonzalo Higuain, ma adesso si trovano di fronte a un bel problema da risolvere.

Con l’addio del Pipita, infatti, la Juventus adesso non ha in rosa nemmeno un centravanti di ruolo – giovani esclusi – e per il momento le operazioni di mercato destinate a coprire quel ruolo (Suarez, Dzeko, Milik) sembrano ancora in alto mare.

Insomma, il rischio concreto è quello di arrivare alla sfida di domenica prossima contro la Sampdoria senza un numero 9 di mestiere, perché, anche se dovesse arrivare uno dei tre citati sopra, sarebbe difficile vederlo subito in campo. E, allora, Andrea Pirlo dovrà inventarsi qualcosa per l’esordio in campionato della Juve.

Non abbiamo ancora indicazioni su come giocherà la Juventus, ma una delle ipotesi che potremmo vedere in campo è quella di un attacco atipico.

Già, perché sembra difficile che Pirlo convincerà Ronaldo ad agire da centravanti, ruolo mai piaciuto troppo al portoghese; e a quel punto il nuovo allenatore della Juve potrebbe inventarsi qualcosa di nuovo.

Una delle ipotesi è un attacco a 3 senza punti di riferimento fissi, con Kulusevski nel ruolo del “falso nueve” (come visto in qualche partita nel finale di stagione a Parma) e Dybala e Ronaldo a svariare su tutto il fronte d’attacco.

D’altronde, in questo avvio di campionato così strano, non sarà nemmeno così strano vedere soluzioni alternative del genere.