La simpaticissima trasferta dei tifosi del CSKA Mosca La simpaticissima trasferta dei tifosi del CSKA Mosca
Lo scorso anno lo SKA-Chabarovsk ha ottenuto una storica promozione, e quest’anno sta disputando, per la prima volta nella sua storia, il massimo campionato... La simpaticissima trasferta dei tifosi del CSKA Mosca

Lo scorso anno lo SKA-Chabarovsk ha ottenuto una storica promozione, e quest’anno sta disputando, per la prima volta nella sua storia, il massimo campionato russo.

Non tutti, però, saranno stati felicissimi di questa promozione: Chabarovsk, infatti, si trova a più di 8000 km di distanza da Mosca, e a ben vedere è molto più vicina alla Cina che non al resto della Russia.

Insomma, una trasferta che non tutti saranno felici di fare, quest’anno, per giocare una semplice partita di campionato, e non una partita di una coppa europea.

Sabato scorso, la trasferta-avventura è toccata al CSKA Mosca, che quest’anno insegue Lokomotiv e Zenit, che sembrano le due candidate più autorevoli alla vittoria finale.

8 ore di volo, 7 ore di differenza di fuso orario, partita che cominciava alle ore 19 del posto, vale a dire quando a Mosca erano le 12; e, soprattutto, una temperatura ancora più rigida del classico autunno russo, vale a dire all’incirca meno 22 gradi centigradi.

Non proprio la tipica trasferta di campionato, insomma.

I tifosi del CSKA, comunque, non hanno mollato un centimetro, e hanno deciso comunque di organizzarsi per la partita: una delegazione di tifosi della squadra moscovita ha raggiunto comunque Chabarovsk (qualche pazzo lo ha fatto in automobile: 9 giorni di viaggio).

Nel corso del match, comunque, qualcuno ha voluto entrare nella storia: con la temperatura abbondantemente sotto i 20 gradi centigradi, come detto, quale migliore idea che mettersi in mutande per una bella foto ricordo?

Speriamo, almeno, che si siano rivestiti subito. In ogni caso, sono stati ricompensati dalla vittoria della loro squadra del cuore, che si è imposta per 4-2. E lo SKA-Chabarovsk, attualmente, si trova all’ultimo posto in classifica.

Diciamo che non saranno molto tristi, i tifosi delle altre squadre, in caso di loro retrocessione…