La settimana poco da Haaland di Haaland La settimana poco da Haaland di Haaland
Forse siamo abituati troppo bene, forse in questi mesi siamo diventati di bocca buona e quindi quando capitano cose del genere ci stupiamo, anche... La settimana poco da Haaland di Haaland

Forse siamo abituati troppo bene, forse in questi mesi siamo diventati di bocca buona e quindi quando capitano cose del genere ci stupiamo, anche se non dovremmo.

Erling Haaland, da quando si è messo in mostra con la maglia del Salisburgo prima e con quella del Borussia Dortmund poi, ha sempre segnato caterve di gol, ha cominciato a scrivere record di precocità in Champions League, ed ha fatto il suo dovere eanche con la maglia della nazionale norvegese, segnando 6 gol nelle sue prime 6 partite.

Proprio per questo, allora, periodi come questi lasciano il segno e fanno notizia.

In questa settimana di break per le nazionali, infatti, Haaland ha giocato 3 partite con la Norvegia, ottenendo tra l’altro anche due vittorie. Ma, nei 225 minuti disputati, non è riuscito a segnare nemmeno un gol, contrariamente a quanto ci si sarebbe aspettati visto il suo stato di forma.

E c’è da dire, tra l’altro, che in questa settimana la Norvegia ha affrontato anche una squadra come Gibilterra, contro cui Haaland avrebbe potuto incrementare il suo bilancio in nazionale. E, invece, è rimasto a secco.

Lui, nelle interviste dopo questo giro di partite, si è mostrato deluso e ha ammesso che si aspettava qualcosa in più da questo mini tour de force con la Norvegia. Una cosa, però, è sicura: quando un paio di partite senza gol fanno notizia, sei davvero sulla strada giusta…