La sconfitta di mercoledì scorso al Wanda Metropolitano contro l’Atletico Madrid ha lasciato grosse ripercussioni nell’ambiente bianconero, con la Juventus che adesso è obbligata...

La sconfitta di mercoledì scorso al Wanda Metropolitano contro l’Atletico Madrid ha lasciato grosse ripercussioni nell’ambiente bianconero, con la Juventus che adesso è obbligata a una prestazione importante nella gara di ritorno per cercare di ribaltare la situazione.

L’eventuale eliminazione agli ottavi di finale di Champions sarebbe un grosso flop per la Juventus dal punto di vista sportivo, soprattutto visto l’arrivo di Cristiano Ronaldo in estate.

Ma, soprattutto, uscire agli ottavi di finale di Champions sarebbe un problema anche dal punto di vista economico, vista l’importanza che riveste la competizione per gli incassi (tra premi UEFA, market pool, incassi e sponsorizzazioni) e visto appunto l’ingente investimento fatto dalla Juventus per assicurarsi le prestazioni di CR7.

Un primo assaggio di quanto potrebbe succedere è arrivato in questi giorni dalla borsa: la sconfitta contro l’Atletico Madrid, infatti, è costata alla Juventus 162 milioni di euro di capitalizzazione in Borsa, con il titolo che ha perso, nella giornata di ieri, addirittura l’11.1% (peggior prestazione dell’indice di Milano).

Il passaggio del turno, infatti, porterebbe nelle casse della Juventus circa 10 milioni di euro, mentre arrivare alla finale significherebbe circa 40 milioni di euro di introiti.

La borsa, spietata, ha adesso paura che un’uscita agli ottavi di finale possa far perdere ulteriore valore al titolo bianconero: anche per questo, la gara di ritorno a Torino assume un’importanza capitale, anche per le finanze della Vecchia Signora.