La reazione di Mauro Icardi all’allontanamento dal ritiro dell’Inter La reazione di Mauro Icardi all’allontanamento dal ritiro dell’Inter
Oggi pomeriggio l’Inter di Antonio Conte è scesa in campo per la prima amichevole del nuovo corso, e si è imposta per 2-1 sul... La reazione di Mauro Icardi all’allontanamento dal ritiro dell’Inter

Oggi pomeriggio l’Inter di Antonio Conte è scesa in campo per la prima amichevole del nuovo corso, e si è imposta per 2-1 sul Lugano, con le reti realizzate da Sensi e Brozovic.

Ma, come da diverso tempo a questa parte, l’attenzione sembra essere altrove, e in particolare alle vicende relative all’ormai ex capitano Mauro Icardi.

L’argentino, così come Radja Nainggolan, è stato dichiarato fuori dal progetto da Marotta, e alla fine, proprio ieri, è arrivata la decisione di escludere Icardi dal ritiro di Lugano e dalla tournée internazionale che i nerazzurri affronteranno nelle prossime settimane.

Mauro Icardi, fino a qualche giorno fa, sperava ancora di convincere Conte con le prestazioni sul campo e in allenamento, ma il nuovo allenatore dell’Inter proprio non ne ha voluto sapere.

Così, almeno stando a quanto riportato dal quotidiano La Repubblica, il numero 9 nerazzurro avrebbe reagito dicendo di essere pronto a una battaglia di logoramento con la società: “io resto all’Inter per 2 anni, non mi muovo e prendo lo stipendio“.

Queste sarebbero state le parole di Icardi a suoi amici molto stretti, che manifesterebbero l’intenzione di non fare niente per cercarsi una sistemazione alternativa e quindi togliere questo problema alla società. In realtà, ora, con lui e Nainggolan fuori rosa, potrebbe arrivare più di qualche offerta, ma a prezzo ovviamente ribassato, visto che anche le altre squadre ora sanno che l’Inter ha bisogno di liberarsi di questi due giocatori…