Il terzo quarto di finale di Coppa Italia, in programma stasera, si è concluso con una sorpresa: l’Atalanta ha espugnato per 2-1 il San...

Il terzo quarto di finale di Coppa Italia, in programma stasera, si è concluso con una sorpresa: l’Atalanta ha espugnato per 2-1 il San Paolo e ha conquistato un posto in semifinale, eliminando il Napoli.

Una vittoria meritata per la squadra di Gasperini, che ha messo in mostra più freschezza e gamba rispetto al Napoli, che era stato schierato in campo da Sarri con diversi rincalzi, mettendo in evidenza uno degli argomenti principali che stanno scaldando il dibattito in questi mesi, ovvero la qualità della panchina del Napoli rispetto ai titolari.

E, proprio nel postpartita, Sarri ha parlato anche di questo, avanzando una proposta per cambiare la Coppa Italia, legata proprio al turnover e alla possibilità di avere giocatori più freschi nel corso di queste partite.

Queste le parole di Sarri ai microfoni di RaiSport:

Prenderei come spunto la formula inglese: andrebbero inserite la quarta e la quinta sostituzione se si dovesse arrivare ai supplementari in una gara di Coppa.”

Va detto, comunque, che in Inghilterra, però, ci sono anche altre caratteristiche per quanto riguarda le coppe nazionali: innanzitutto, se ne giocano due, e in FA Cup, per esempio, in caso di pareggio si giocano anche le ripetizioni.

Sarri, poi, si è scagliato anche contro le troppe partite giocate dalle nazionali: “Ma non riduciamo le squadre, vorrebbe dire togliere qualche piazza alla Serie A. Ridurrei le partite delle nazionali, evitando le 4 pause i campionati possono finire a fine aprile. E ci sarebbe un mese e mezzo per far giocare le nazionali, non si può pensare che un giocatore che costa tanti soldi alle società vada a giocare contro Cipro, Andorra, Far Oer, Gibilterra e squadre di questo calibro