La prima partita della Serie A senza italiani tra i titolari La prima partita della Serie A senza italiani tra i titolari
Dagli anni ’90 ad oggi la Serie A ha visto aumentare in maniera considerevole il numero di calciatori stranieri impiegati. I nostri genitori, probabilmente,... La prima partita della Serie A senza italiani tra i titolari

Dagli anni ’90 ad oggi la Serie A ha visto aumentare in maniera considerevole il numero di calciatori stranieri impiegati.

I nostri genitori, probabilmente, erano abituati a vedere in campo squadre con pochi calciatori provenienti dall’estero (ma che, quasi sempre, erano le stelle della squadra).

Noi, invece, gradualmente, ci siamo abituati alla presenza di calciatori provenienti da ogni parte del mondo; così come il resto del pianeta, anche il calcio si è adeguato alla globalizzazione imperante.

Il 23 aprile 2016, però, cadde un tabù: per la prima volta due squadre della nostra Serie A scesero in campo senza nemmeno un giocatore italiano dall’inizio.

Davanti ai 48.000 spettatori di San Siro, Inter e Udinese si presentarono al fischio di inizio con calciatori di 14 nazionalità diverse, con il Brasile come Paese più rappresentato, da 6 giocatori.

Il primo italiano a entrare in campo nell’Inter fu…un brasiliano, visto che si trattò di Eder, passaportato che avrebbe poi giocato anche Euro 2016 con la maglia azzurra. Il primo italiano di nascita a entrare in quella partita fu invece, al 76′, Giovanni Pasquale.

A vincere la sfida fu l’Inter, 3-1, in rimonta: dopo il gol di Thereau, arrivarono la doppietta di Jovetic e il gol (italiano) di Eder.

Questo il tabellino di quella partita entrata nella storia.

INTER (4-4-2): Handanovic; Nagatomo, Miranda, Murillo, Juan Jesus (65′ Perisic); Brozovic, Felipe Melo, Kondogbia, Biabiany (86′ D’Ambrosio); Icardi (79′ Eder), Jovetic. (Carrizo, Berni, Palacio, Telles, Santon, Ljajic, Gnoukouri, Manaj). All. Mancini

UDINESE (3-5-2): Karnezis; Wague, Danilo, Felipe (81′ Matos); Widmer, Badu, Kuzmanovic, Fernandes (85’Hallfredsson), Edenilson (76′ Pasquale); Zapata, Thereau. (Meret, Domizzi, Perica, Guilherme, Lodi, Iniguez, Heurtaux, Piris, Balic). All. De Canio