La peggior squadra del mondo ha vinto un titolo (e i tifosi si sono infuriati) La peggior squadra del mondo ha vinto un titolo (e i tifosi si sono infuriati)
In Brasile c’è una squadra che va molto orgogliosa della sua identità e dei suoi tratti distintivi. E quell’identità, quei tratti distintivi, per l’Íbis... La peggior squadra del mondo ha vinto un titolo (e i tifosi si sono infuriati)

In Brasile c’è una squadra che va molto orgogliosa della sua identità e dei suoi tratti distintivi.

E quell’identità, quei tratti distintivi, per l’Íbis Sport Club sono legati alla reputazione che la squadra brasiliana si è costruita nel tempo: quella di peggior squadra del mondo, naturalmente, come vi avevamo raccontato anche noi qualche tempo fa.

Ci sono anche le statistiche a supportare l’orgogliosa rivendicazione della squadra rossonera. Negli 80 anni di storia, festeggiati proprio in questi giorni, l’Íbis ha racimolato la bellezza di 641 sconfitte, ovvero circa il 68% delle partite disputate dai brasiliani.

Una storia leggendaria, e di cui come abbiamo detto, vanno anche molto orgogliosi, visto che non perdono (ah-ah-ah) occasione di sottolineare la loro attitudine alla sconfitta.

Solo che, in questi giorni, qualcosa è cambiato. Anzi, è successo quasi un patatrac.

Per festeggiare gli 80 anni dalla fondazione dell”Íbis Sport Club, è stato infatti organizzato un torneo giocato in uno scenario di prestigio, l’Arena de Pernambuco di Recife, che aveva ospitato anche le gare dei Mondiali del 2014.

Il problema? Che l’Íbis, battendo 1-0 il Ferroviario e 2-0 il Nautico ha conquistato il torneo, con tanto di coppa e premiazione. Davvero un’onta per quella che si vanta di essere la peggior squadra del pianeta…

La vittoria è stata “festeggiata” anche dallo storico centravanti – forse il meno prolifico della storia del calcio – Mauro Shampoo, che qui posa con il trofeo e chiede praticamente scusa, insieme alla squadra, per il titolo conquistato…

Certe tradizioni, però, non si toccano: e molti dei tifosi della squadra brasiliana sono insorti sui social network, al grido di “Vergogna, state umiliando la nostra storia” e “Ridateci il vecchio Íbis“.

Perdere, da quelle parti, è veramente una cosa seria.

Related Posts

Alfredo Donnarumma: il mestiere del gol

2019-09-16 13:45:45
delinquentidelpallone

18

È arrivato il momento del tempo effettivo

2019-09-16 08:04:44
delinquentidelpallone

18

I tifosi del PSG sono arrabbiatissimi con Neymar

2019-09-14 10:06:06
delinquentidelpallone

18

La terza maglia 2019-20 dell’Atletico Madrid

2019-09-13 10:40:01
delinquentidelpallone

18

Le squadre più vincenti del mondo

2019-09-13 08:43:23
delinquentidelpallone

18

Paul Scholes è ancora in grado di fare passaggi del genere

2019-09-12 10:15:56
delinquentidelpallone

18

Il calciatore meno pagato della Serie A

2019-09-11 13:22:39
delinquentidelpallone

18

I 10 migliori giovani del 2019 secondo L’Equipe

2019-09-10 07:26:08
delinquentidelpallone

18

Le due regole che Fonseca ha imposto ai calciatori della Roma

2019-09-09 14:28:19
delinquentidelpallone

18