La partita enorme di Lucas Biglia contro la Roma La partita enorme di Lucas Biglia contro la Roma
Ieri sera si è disputato l’anticipo della terza giornata di campionato, rappresentato dal big match tra Milan e Roma. La squadra di Gattuso, dopo... La partita enorme di Lucas Biglia contro la Roma

Ieri sera si è disputato l’anticipo della terza giornata di campionato, rappresentato dal big match tra Milan e Roma.

La squadra di Gattuso, dopo la sconfitta di Napoli, era desiderosa di rifarsi immediatamente mentre la Roma, reduce dal pirotecnico 3-3 contro l’Atalanta, cercava una prova convincente che desse morale al gruppo, per buona parte rinnovato rispetto alla passata stagione.

Alla fine ad avere la meglio è stata la squadra rossonera, che ha vinto proprio allo scadere grazie alla rete realizzata da Cutrone, quando ormai la partita sembrava destinata al pareggio.

Tra i ragazzi di Gattuso sono in tanti ad aver disputato una buona partita ma la prova del centrocampista argentino Lucas Biglia è stata veramente rimarchevole.

Spesso Biglia è stato criticato a causa del suo ritmo compassato e della fragilità fisica, che spesso lo costringe ai box durante la stagione.

Quando però l’ex laziale è in forma il suo ruolo all’interno del centrocampo rossonero, ma più in generale nell’equilibrio globale della squadra, è a dir poco fondamentale, come dimostrato appunto nella gara di ieri.

La sua è stata una partita a tutto campo, di corsa, sacrificio e grande qualità come dimostrano le sue statistiche. È inoltre il giocatore che ha percorso più chilometri in tutta la partita, inseguendo spesso gli inserimenti dei centrocampisti avversari fino al limite della propria area di rigore.

Questo il pannello delle statistiche di Biglia nel match contro la Roma.

Ecco gli highlights della prova sontuosa disputata:

Anche Gattuso a fine gara ha sottolineato l’importanza di avere un giocatore del genere in grado di dettare i ritmi del gioco e, allo stesso tempo, di dare una grandissima mano in fase di copertura.

Sicuramente Biglia è un giocatore che non cattura l’occhio con giocate funamboliche o dribbling ubriacanti, ma la sua presenza, quando è al meglio, fa la differenza.

È lui il migliore in campo della partita di ieri?