La partita di Neymar che ha scatenato la caccia all’uomo cilena La partita di Neymar che ha scatenato la caccia all’uomo cilena
Ieri, tra le tante partite fondamentali in Sudamerica, c’era indubbiamente anche Brasile-Cile. Gli uomini di Tite erano già sicuri del primo posto nel girone... La partita di Neymar che ha scatenato la caccia all’uomo cilena

Ieri, tra le tante partite fondamentali in Sudamerica, c’era indubbiamente anche Brasile-Cile. Gli uomini di Tite erano già sicuri del primo posto nel girone ma il Cile era obbligato a vincere, per non dover dipendere dai risultati sugli altri campi.

Qualcuno, alla vigilia, si aspettava un Brasile arrendevole che non avrebbe ostacolato più di tanto il Cile ma così non è stato. Al contrario la Seleçao ha dominato la partita dal primo all’ultimo minuto vincendo per 3-0 ed estromettendo, a conti fatti, la Roja dal Mondiale.

Il contemporaneo pareggio del Perù con la Colombia ha fatto sì che, a parità di punti, avesse la meglio la differenza reti della nazionale di Ricardo Gareca, un risultato piuttosto clamoroso che probabilmente pone fine al ciclo dorato del Cile.

La partita in Brasile, come detto, ha avuto ben poca storia con Neymar e compagni in grado di imporre il proprio gioco sin dalle prime battute. Proprio il fenomeno brasiliano si è lasciato andare anche ad alcune giocate, piuttosto irridenti e gratuite, che non sono piaciute particolarmente ai cileni.




Oltre a queste sono comunque da sottolineare le grandi giocate, come ad esempio lo stop incredibile e seguente assist in occasione del gol di Gabriel Jesus.

Nel secondo tempo, con i nervi a fior di pelle, ad un certo punto si è scatenata una vera e propria caccia all’uomo, in cui l’uomo era genericamente il giocatore brasiliano ma il più spesso delle volte a farne le spese è stato proprio Neymar.

Come potete apprezzare bene nel video, nella prima parte ci sono molte giocate del brasiliano che non sono andate giù ai cileni mentre nella seconda parte arriva la sequenza dei calcioni.

Anche l’allenatore verdeoro, accortosi che la situazione stava prendendo una piega piuttosto preoccupante, ha pensato bene di sostituire il fenomeno del PSG all’85.

Nonostante i numerosi interventi duri e punitivi il Cile è riuscito a cavarsela con due soli cartellini gialli, comminati a Isla e Sanchez.

Related Posts

Il Pescara di Zeman: un giro sulla giostra

2014-12-12 12:05:33
delinquentidelpallone

1

La nostra filosofia

2014-04-09 16:44:07
delinquentidelpallone

1

Leonardo Pavoletti e quel gol da infarto

2016-01-03 11:20:17
delinquentidelpallone

1

I 3 migliori giocatori della storia del calcio secondo Mourinho

2016-07-20 09:15:22
delinquentidelpallone

1

Eccezionale: Patrik Schick

2017-04-24 12:21:51
pagolo

1

Pato, debutto da dimenticare in Cina

2017-03-04 18:56:20
delinquentidelpallone

1

I 10 infortuni più strani della storia del calcio

2017-04-01 11:17:10
delinquentidelpallone

1

Strasburgo-Lille: il Loco Bielsa e i suoi portieri

2017-08-13 15:23:21
delinquentidelpallone

1

Mario Yepes: anima di capitano, cuore di condottiero

2015-05-08 17:30:30
delinquentidelpallone

1