Ieri sera si sono giocate parecchie amichevoli internazionali, in preparazione al grande evento dei Mondiali in programma tra qualche mese. Vi abbiamo raccontato più...

Ieri sera si sono giocate parecchie amichevoli internazionali, in preparazione al grande evento dei Mondiali in programma tra qualche mese.

Vi abbiamo raccontato più o meno tutto quello che è successo in questo approfondimento, ma c’è qualcosa che merita ulteriore analisi.

Una delle partite in programma, infatti, si è giocata ad Amsterdam, e ha visto l’Inghilterra andare a vincere 1-0 in casa dell’Olanda grazie al primo gol di Jesse Lingard con la maglia della sua nazionale.

Gareth Southgate, CT dell’Inghilterra, ha fatto scendere in campo una formazione abbastanza sperimentale, ma non ha dimenticato che probabilmente dovrà risolvere un problema, in vista dei Mondiali: Harry Kane si è infatti infortunato, e non si sa in che condizioni arriverà all’appuntamento in Russia.

Per il match di ieri sera, Southgate ha scelto un attacco leggero: Sterling, Rashford, Lingard. Poi, a 22 minuti dal termine, al 68′ ha fatto entrare Jamie Vardy al posto di Marcus Rashford.

L’attaccante del Leicester, per caratteristiche, è uno dei possibili candidati a sostituire Kane in caso di forfait dell’attaccante del Tottenham. Ma ieri sera non ha fatto niente per dimostrare di meritare quel posto.

Nei 22 minuti giocati, infatti, Vardy non ha toccato NEMMENO un pallone. Zero. Niente.

Persino Eric Dier, entrato in campo a un minuto dalla fine, è riuscito a toccare un pallone, mentre Jamie Vardy si è limitato a perdere un duello aereo con un avversario, per un foglio delle statistiche che a fine partita recitava così.

Non proprio una partita che resterà negli annali della nazionale inglese, diciamo così.