La partita di ieri ha confermato che al Chelsea le acque sono parecchio agitate La partita di ieri ha confermato che al Chelsea le acque sono parecchio agitate
Ieri sera il Chelsea è sceso in campo contro il Burnley in Premier League, con l’occasione ghiotta di allungare in maniera decisiva sulle dirette... La partita di ieri ha confermato che al Chelsea le acque sono parecchio agitate

Ieri sera il Chelsea è sceso in campo contro il Burnley in Premier League, con l’occasione ghiotta di allungare in maniera decisiva sulle dirette rivali per un piazzamento in zona Champions League.

I Blues però non sono andati oltre al pareggio per 2-2: passati in svantaggio quasi subito erano riusciti a raddrizzare la partita, prima con Kanté e poi con il bellissimo gol di Higuain, ma la rete di Barnes ha complicato i piani di Sarri e soci, che attualmente si devono accontentare del quarto posto, avendo tra l’altro giocato una partita in più delle dirette concorrenti.

Il match di ieri ha confermato tutte le difficoltà del Chelsea in Premier League e l’unica nota lieta è stata il ritorno al gol del Pipita Higuain. Per il resto la partita dei Blues è stata costellata da errori ed episodi di nervosismo, specialmente nel finale di gara.

Sempre per rimanere su Higuain, il Pipita non ha preso per nulla bene il cambio di Sarri, che al 77′ lo ha avvicendato con Giroud.

Questa la sua reazione quando è tornato in panchina:

Negli ultimi minuti inoltre Maurizio Sarri è stato allontanato dal terreno di gioco, probabilmente a causa del nervosismo in seguito agli insulti ricevuti dalla panchina del Burnley.

Stando a quanto riportato da ESPN la panchina della squadra ospite avrebbe insultato il tecnico italiano ripetutamente, come spiegato da Gianfranco Zola al termine della sfida davanti ai microfoni: Sarri è stato allontanato, è stato anche offeso, quindi non vuole parlare. Penso che gli sia stato detto qualcosa dalla loro panchina, vedremo cosa fare a tal proposito, penso che la vicenda avrà un seguito.”

Ma l’ex allenatore del Napoli non è stato l’unico a perdere le staffe: anche Antonio Rudiger, a bordo campo perché infortunato, è stato protagonista di un diverbio molto acceso con gli avversari a fine partita, durante il rientro delle squadre negli spogliatoi.

Il clima in casa Chelsea, come potete vedere, non è tranquillo per nulla ed i tifosi sono sempre più inquieti nei confronti del tecnico, ritenuto il principale responsabile di questo campionato deludente e di questa tensione, percepibile dai numerosi episodi di cui vi abbiamo raccontato.