La partita che fece cominciare la rivalità tra Fiorentina e Juventus La partita che fece cominciare la rivalità tra Fiorentina e Juventus
Oggi pomeriggio, alle ore 18, l’appuntamento del Franchi è uno dei più attesi della quattordicesima giornata di Serie A. A Firenze va in scena... La partita che fece cominciare la rivalità tra Fiorentina e Juventus

Oggi pomeriggio, alle ore 18, l’appuntamento del Franchi è uno dei più attesi della quattordicesima giornata di Serie A.

A Firenze va in scena l’ennesimo capitolo di una rivalità ormai diventata storica, ma che molti fanno ancora fatica a comprendere o a contestualizzare; perché è facile capire le motivazioni che possono portare Inter e Milan a vedere nella Juventus una grande rivale, o anche, tirando in ballo storia e geografia, perché i bianconeri non siano ben visti nemmeno a Roma o a Napoli.

Ma dove nasce la rivalità tra Fiorentina e Juventus?

Di solito, le ostilità calcistiche sono difficili da spiegare, e quasi sempre affondano le loro radici in tempi lontani, oppure si sono via via fatte più accese nel tempo.

Ma nel caso della rivalità tra Fiorentina e Juventus, c’è un episodio particolare, una data ben precisa che ha dato il via ai contrasti, che poi sono stati alimentati, naturalmente, anche dal corso degli eventi.

Per spiegare la nascita della rivalità tra i viola e i bianconeri, infatti, dobbiamo tornare indietro al 7 ottobre del 1928, 90 anni fa precisi precisi.

A Torino, i bianconeri si impongono addirittura per 11-0 su una Fiorentina imbottita di ragazzini e di dilettanti, in una partita senza storia e in cui la Juventus non si ferma a risultato acquisito, ma continua a spingere per trovare quanti più gol possibili. E, quasi come un’ulteriore beffa, il giorno dopo la stampa torinese esce con un titolo quasi provocatorio, un gioco di parole spietato: “Firenze, un…dici nulla?

Da quel momento, a Firenze non la prendono benissimo, e ogni visita della Juventus diventa l’occasione per rinfacciare ai bianconeri quella che in Toscana è stata vista come una mancanza di rispetto.

Qualche anno dopo, la Juventus avrebbe ripetuto lo “sgarbo”, con un 8-0 nel campionato 1952-53 rifilato a una Fiorentina rimasta peraltro in nove uomini.

Questa sera, al Franchi, andrà in scena l’ennesimo capitolo di questa rivalità, che in tanti non riescono a spiegarsi, e che a Firenze viene vissuta in maniera quasi viscerale.

Ma i viola, anche oggi, vorranno provare a riprendersi un pezzettino di rivincita per quella sfida di 90 anni fa.

Related Posts

La statistica del Liverpool che non fa stare tranquillo il Napoli

2018-12-11 10:35:47
delinquentidelpallone

18

Juventus-Inter: ecco le formazioni ufficiali

2018-12-07 18:37:26
delinquentidelpallone

18

La situazione tra Rabiot e il PSG non è delle migliori

2018-12-03 10:42:44
delinquentidelpallone

18

La prima, seconda e terza maglia della Juventus per il 2019-20

2018-11-21 11:56:32
delinquentidelpallone

18

Lo strano destino di Aymeric Laporte

2018-11-20 19:34:12
delinquentidelpallone

18

Dove va la Fiorentina?

2018-11-14 11:00:55
delinquentidelpallone

18

La punizione magistrale di Memphis Depay

2018-11-10 17:50:12
pagolo

18