La movimentatissima settimana di Hirving Lozano La movimentatissima settimana di Hirving Lozano
La vita di un calciatore, soprattutto quelle di un giocatore di un certo livello, può essere piuttosto movimentata. Se poi il calciatore in oggetto... La movimentatissima settimana di Hirving Lozano

La vita di un calciatore, soprattutto quelle di un giocatore di un certo livello, può essere piuttosto movimentata.

Se poi il calciatore in oggetto gioca in Europa pur essendo originario di un altro continente, bé, quella vita può diventare davvero parecchio avventurosa, e qualche volta anche parecchio complicato.

Pensiamo, per esempio, alla settimana che vivrà Hirving Lozano, l’attaccante messicano del Napoli, che in questi giorni è impegnato con la sua nazionale nelle partite della CONCACAF Nations League (quella meravigliosa competizione in cui abbiamo ammirato strepitose nazionali centroamericane e caraibiche, in partite leggendarie).

Il Chuky, per andare a giocare le due partite con la sua nazionale, contro Bermuda e Panama, dovrà sobbarcarsi all’incirca 28.000 chilometri di viaggio in una settimana: circa 10.500 chilometri tra Napoli e il Messico, da fare andata e ritorno, più altri 3.700 chilometri di volo da fare due volte per raggiungere l’isola di Bermuda.

In totale, più o meno 28.000 chilometri di viaggio, che costringeranno Lozano a fare gli straordinari per provare a essere in campo nel prossimo turno di campionato con la maglia del Napoli. Considerando che non arriverà a Castel Volturno in tempo per l’allenamento del giovedì (il Messico gioca martedì contro Panama) si allenerà solamente venerdì prossimo in vista della sfida con il Verona.

Il messicano si è “consolato” con un gol e un assist contro Bermuda, un’altra buona prestazione che perlomeno manda qualche buon segnale ad Ancelotti, un po’ deluso dalle recenti prestazioni di Lozano in azzurro.

Puoi leggere anche:

Colombia-Cile è stata un disastro per i giocatori di Serie A

Le 10 nazionali più divertenti da guardare in questo momento

I migliori giocatori classe 2002 del mondo

Storie di calcio da leggere oggi:

La storia del rigore battuto 6 volte

Il primo cartellino giallo della storia del calcio