La Liga finirà il campionato con i videogiochi La Liga finirà il campionato con i videogiochi
Non è un periodo semplice, le notizie che arrivano dall’Italia e dal mondo sono tutt’altro che incoraggianti, e lo sforzo massimo per contenere la... La Liga finirà il campionato con i videogiochi

Non è un periodo semplice, le notizie che arrivano dall’Italia e dal mondo sono tutt’altro che incoraggianti, e lo sforzo massimo per contenere la diffusione del contagio da coronavirus è pronto per essere profuso.

In tutta questa situazione, anche se la priorità è naturalmente e logicamente quella di salvare le vite umane, gli appassionati di calcio devono fare i conti anche con l’astinenza da pallone, con le ultime partite ormai lontane, e i surrogati che cominciano a non bastare.

E così, in Spagna qualcuno ha pensato a una soluzione interessante per movimentare questi giorni: disputare una sorta di Liga virtuale su FIFA, con tutte le squadre del campionato spagnolo che faranno giocare un loro rappresentante.

La novità principale? Che a giocare il torneo di e-sports saranno i giocatori reali delle squadre della Liga. Così sono stati selezionati, o si sono offerti volontari, un giocatore per ognuna delle 20 squadre, e da stasera cominceranno le operazioni con il sorteggio del torneo, che si disputerà poi venerdì, sabato e domenica, e sarà trasmesso naturalmente in diretta streaming.

Come detto, ci saranno i giocatori veri a muovere i loro omologhi virtuali: Sergi Roberto per il Barcellona, Asensio per il Real, Reguilon per il Siviglia, Marcos Llorente per l’Atletico, Januzaj per la Real Sociedad, Carlos Soler per il Valencia, per citare i più famosi.

Il torneo avrà ovviamente una finalità benefica, e anche per questo ci auguriamo che l’idea possa essere seguita anche in Italia, coinvolgendo calciatori professionisti come in questo caso…