La guida dei Delinquenti ai Mondiali – part 1 La guida dei Delinquenti ai Mondiali – part 1
I Mondiali sono oramai ad un passo, e, come normale che sia, li seguiremo molto da vicino. Come al solito, però, non presteremo grande... La guida dei Delinquenti ai Mondiali – part 1

I Mondiali sono oramai ad un passo, e, come normale che sia, li seguiremo molto da vicino. Come al solito, però, non presteremo grande attenzione al bel gioco, alle tattiche degli allenatori o ai numeri dei funamboli del terreno di gioco. Anche durante la più grande e importante vetrina per il nostro sport, i nostri riflettori saranno puntati sui personaggi più caldi, sulle figure più romantiche, su quei giocatori che ci sanno scaldare il cuore e che ad un cross perfetto preferiscono un pestone a secco. Insomma, anche al Mondiale, noi saremo dalla parte dei delinquenti. Per questo vi offriamo questa piccola guida, girone per girone, per aiutarvi ad orientare tra le figure degne di attenzione e per segnalarvi chi ci farà sobbalzare sul divano in queste afosi notti brasiliane vissute dall’Italia.

Girone A (Brasile, Croazia, Camerun, Messico)

Girone dei padroni di casa, girone che, agli occhi del mondo, significa quello del Brasile di Neymar. Ben sapendo quanto schifiamo il funambolo con i capelli da imbecille, e con egli tutto il futbol bailado, ben capirete che le nostre simpatie in questo raggruppamento si rivolgeranno tutte a Croazia ( Balcani + Pallone = Delinquenza, sempre ) e Messico. Nel Brasile comunque Ramires e Fernandinho potrebbero regalare qualche gioia, così come Hulk. Posto che quando si parla di squadre slave la delinquenza è nel collettivo più che nel singolo, ci sentiamo di abbracciare in pieno la causa di Marione Mandzukic, che, con il suo carattere arcigno e spigoloso, quasi mai si lascia sfuggire l’occasione di arrotare qualcuno pur giocando in attacco. Piangiamo purtroppo l’assenza del delinquentissimo Simunic, ma non si può avere tutto dalla vita. Del Messico non siamo in grado di dirvi moltissimo, se non che ci sarà, per la novantottesima volta consecutiva, Rafa Marquez. E che, probabilmente, quel loro modo di cantare l’inno nazionale con il braccio teso sul petto, ha sempre qualcosa di molto delinquenziale. Il Camerun, che in questi giorni sta combattendo con i delinquenti della federazione per i premi partita, può contare su un centrocampo fisico e sulle roncolate di Mbia, oltre che sui numerosi giuochi di parole che il cognome di Nkoulu porta con sè.

I 3 delinquenti da tenere d’occhio: Mandzukic (Croazia), Ramires (Brasile), Mbia (Camerun)
Delinquenzialità girone:  stellastella

 

Girone B (Spagna, Olanda, Cile, Australia )

Uuuuuuh, Madonna. Vi diciamo solo che Nigel De Jong potrebbe avere l’opportunità di riprendere da dove aveva lasciato, ovvero dalla cassa toracica di Xabi Alonso. La sua sola presenza fa aleggiare un alone di delinquenza mistica su tutto il girone, se non fosse che la manina del fato ha messo in questo girone anche dei veri e propri campioni come i cileni. Come avrete infatti imparato a capire, si scrive Sudamerica e si legge delinquenza. Il doversi sudare almeno il secondo posto obbligherà i cileni a mettere in campo tutta la loro cattiveria agonistica e ad asportare quante più ginocchia possibile. Medel, Vidal (se starà in piedi), Carmona, il nostro protetto Pinilla: non sappiamo davvero da dove cominciare, e probabilmente nemmeno loro. Siamo davvero di fronte all’elite della delinquenza. Vittima sacrificale, probabilmente l’Australia. Non solo in termini di risultato, ma forse anche in termini di punti di sutura. Da segnalare la presenza di Mark Bresciano, che voi credevate defunto, e di Tim Cahill, del quale probabilmente vi siete dimenticati. Noi no, e nemmeno gli avversari che da lui hanno preso pugni e carezze varie. Ah, già, c’è anche la Spagna. Mascherati nel bel (?) gioco e sulla faccia da bravi ragazzi, delinquono personaggi del calibro di Sergio Ramos, Azpilicueta e Busquets. E poi c’è uno che poteva giocare il mondiale con la sua Nazionale e invece ha scelto di andare a giocarselo nella sua patria adottiva. Scelta che indisporrà il pubblico e farà incarognire ancor più lui, che delinquente lo è fino alla punta dei piedi. Si, ovviamente si parla di Diego Costa.

I 3 delinquenti da tenere d’occhio: De Jong (Olanda), Medel (Cile), Diego Costa (Spagna)
Delinquenzialità girone: stellastellastellastellastella

Related Posts

La classifica dei 10 migliori centrali difensivi della Serie A

2019-07-18 20:22:45
delinquentidelpallone

18

Le 5 maglie più belle dei Mondiali di Francia ’98

2019-07-18 11:02:03
delinquentidelpallone

18

La trollata dei tifosi del Liverpool al Manchester United

2019-07-11 10:53:04
delinquentidelpallone

18

I 5 migliori libri sulla storia dei Mondiali

2019-07-10 08:29:32
delinquentidelpallone

18

Il gol più bello dei Mondiali del 2006

2019-06-25 16:57:40
delinquentidelpallone

18

Guida alla Copa America: girone C

2019-06-14 13:55:19
delinquentidelpallone

18

Guida alla Copa America: girone B

2019-06-13 08:00:25
delinquentidelpallone

18

Guida alla Copa America: girone A

2019-06-12 08:33:28
delinquentidelpallone

18

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *