La grande stagione di Chico Macheda La grande stagione di Chico Macheda
La storia di Chico Macheda è una di quelle storie che spiegano bene quanto a volte il destino e il Dio del Pallone sappiano... La grande stagione di Chico Macheda

La storia di Chico Macheda è una di quelle storie che spiegano bene quanto a volte il destino e il Dio del Pallone sappiano divertirsi, quanto possano sbizzarrirsi a creare scompiglio nella carriera di un calciatore, facendolo salire su delle vere e proprie montagne russe.

Bene o male, sappiamo tutti come è andata l’avventura di Macheda: da bimbo prodigio, con l’esordio da sogno con la maglia del Manchester United, si è lentamente perso per strada, finendo per peregrinare in giro per l’Europa alla ricerca, mai pienamente conclusa, di un posto da poter chiamare casa.

E così, dopo l’ultima avventura in Italia, al Novara, Chico Macheda, che oggi è arrivato quasi alla soglia dei trent’anni (ad agosto saranno 29), ha trovato casa dalla scorsa stagione in Grecia.

Il Panathinaikos gli ha dato fiducia, e l’anno scorso l’attaccante italiano ha segnato 11 gol in 28 partite.

Quest’anno, forse anche grazie a una condizione di maggiore serenità, Macheda è partito con il piede giusto, e si è calato perfettamente nella realtà del campionato greco.

Oggi, Macheda è il vice-capocannoniere del campionato ellenico, con 12 gol in 23 partite. Solamente Youssef El Arabi, bomber dell’Olympiacos, ha segnato più di lui, 17 marcature in totale.

Recentemente, poi, Chico è salito di colpi: nelle ultime 3 partite ha segnato 4 gol. Una doppietta ieri al Volos, e un gol a testa ad Asteras Tripolis e Panetolikos. Certo, avversari non proprio irresistibili e di sicuro non proprio squadre dell’elite del calcio europeo, ma per un ragazzo che troppe volte è sembrato smarrirsi per strada, questa continuità non può che essere un bel segnale, una bella notizia.

Quei giorni in cui incantò Old Trafford facendo presagire un futuro luminoso, purtroppo, sono ormai solo un lontano ricordo. Sono forse il modo che il Dio del Pallone ha scelto per dire che non sempre l’inizio e il finale della storia vanno allo stesso modo, non sempre seguono lo stesso copione.

Ma di sicuro, quella attuale è già la miglior stagione realizzativa della carriera di Chico Macheda. Una piccola rivincita per lui, un modo di dimostrare che quei lampi inglesi avevano un motivo ben preciso di esistere.

Valerio Nicastro
twitter: @valerionicastro