Oggi erano in programma le partite di ritorno dei match di qualificazione all‘Europa League, i cui gironi verranno stabiliti con il sorteggio previsto domani...

Oggi erano in programma le partite di ritorno dei match di qualificazione all‘Europa League, i cui gironi verranno stabiliti con il sorteggio previsto domani alle ore 13 a Montecarlo.

Nelle gare di questa sera è successo un po’ di tutto: il Milan, atteso da un match che era poco più che una formalità, si è imposto per 1-0 e si è qualificato ma molte squadre illustri sono cadute inaspettatamente.

E’ il caso, ad esempio, di Ajax e Legia Varsavia, eliminate rispettivamente da Rosenborg ed Fc Sheriff; in particolare per i lancieri è una sconfitta pesantissima in quanto reduci dalla finale dell’anno passato e per la prima volta dal 1965 a questa parte non disputeranno alcuna coppa europea.

In una partita all’apparenza insignificante, come spesso accade, è però successa la cosa più bella di serata: il match in questione è Olympique Marsiglia-Domzale, conclusosi con il risultato di 3-0 in favore dei padroni di casa.

In questa partita Steve Mandanda, portiere dell’OM, ci ha regalato una giocata assolutamente folle nonchè priva di senso quando ha deciso di controllare di tacco un retropassaggio del proprio difensore, diretto nello specchio della porta e, non contento, di umiliare l’attaccante in pressing con un tunnel

Da ammirare la freddezza con cui controlla il pallone e si prende gioco dell’attaccante avversario.

Non sappiamo quanto Rudi Garcia abbia apprezzato il gesto, fatto sta che alla fine tutto è finito per il meglio.

Ad onor del vero, a fine azione, si vede anche il guardalinee sollevare la bandierina per una posizione di offside, anche se il fischio dell’arbitro non era ancora arrivato e quindi il gioco ancora in corso di svolgimento.

La cosa pazzesca è che il risultato era ancora fermo sullo 0-0, con la qualificazione ancora totalmente in gioco dopo che l’andata era finita in parità sull’1-1.