Vi abbiamo raccontato della vittoria del Barcellona contro il Valencia nelle semifinale di Coppa del Re, arrivata grazie alla prima rete in campionato di...

Vi abbiamo raccontato della vittoria del Barcellona contro il Valencia nelle semifinale di Coppa del Re, arrivata grazie alla prima rete in campionato di Coutinho seguita dal raddoppio di Rakitic.

L’acquisto più importante del mercato di Gennaio ha raccolto un assist al bacio proveniente da Luis Suarez (lo stesso Suarez gli aveva fornito l’assist 5 anni fa per il primo gol con la maglia del Liverpool) ed in scivolata ha depositato la palla in rete, consentendo al Barça di approdare in finale.

In finale gli uomini di Valverde incontreranno il Siviglia di Montella, che si è imposto sul Leganes nell’altra semifinale.

Torniamo però un attimo alla sfida tra Barcellona e Valencia: la prima rete di Cou non è stata l’unica giocata degna di nota della partita, perchè come al solito quando gioca Leo Messi c’è sempre qualcosa di clamoroso da ammirare.

Chiedete, per esempio, a Gaya, il terzino del Valencia che è stato letteralmente umiliato da una giocata della pulce argentina, che lo ha lasciato steso sul prato senza che abbia avuto il tempo di rendersi conto di cosa fosse successo.

Ripresa dagli spalti la giocata è ancora più impressionante, guardate un po’:

Da notare anche le espressioni di incredulità da parte degli spettatori, che hanno appena assistito a qualcosa di magico.

Messi è stato imprendibile per larghi tratti della partita, in cui ha dispensato giocate di classe infinita, come ad esempio quest’altro tunnel ai danni dell’ex Arsenal Coquelin.

Una partita che ha confermato ancora una volta, qualora ce ne fosse bisogno, che la pulce argentina è semplicemente un giocatore inarrivabile.