La giocata di classe sopraffina di Brahim Diaz è da applausi a scena aperta La giocata di classe sopraffina di Brahim Diaz è da applausi a scena aperta
Ieri sera il Real Madrid ha affrontato il Getafe in Liga, un vero e proprio scontro di alta classifica dal momento che le due... La giocata di classe sopraffina di Brahim Diaz è da applausi a scena aperta

Ieri sera il Real Madrid ha affrontato il Getafe in Liga, un vero e proprio scontro di alta classifica dal momento che le due squadre sono rispettivamente al terzo e al quarto posto.

Se per il Blancos però il terzo posto è da considerarsi assolutamente deludente, considerando l’annata con il cambio di tre diversi allenatori, per il Getafe si tratta di un piazzamento sorprendente, frutto di una stagione di altissimo livello.

Anche ieri la squadra allenata da Pepe Bordalas ha tenuto benissimo il campo e ha costretto il Real ad un pareggio a reti inviolate.

Una delle poche note liete della compagine allenata da Zidane è rappresentata da Brahim Diaz, centrocampista offensivo spagnolo appena diciannovenne, acquistato a Gennaio dal Manchester City.

Fino a questo momento il suo impiego era stato centellinato, utilizzato solo per qualche spezzone di partita, mentre ieri il tecnico francese lo ha lanciato dal primo minuto e la risposta del gioiellino è stata positiva.

In particolare c’è stata una giocata pazzesca che ha confermato tutto il bene che si dice sul suo conto, in particolare dal punto di vista tecnico.

Uno splendido colpo di tacco con tunnel annesso per dribblare l’avversario, roba da Zinedine Zidane per restare in tema.

Riammiriamolo da una inquadratura più larga:

Un colpo ad effetto non fine a se stesso ma funzionale a far ripartire l’azione e lanciare il contropiede della propria squadra, una perla di rara bellezza.

A fine partita a Zidane è stato chiesto riguardo al futuro della ragazzo, se faccia parte o meno dei piani della società e questa è stata la risposta: “Brahim Diaz è un giocatore a cui piace giocare e a me piacciono questo tipo di giocatori“.

Insomma non si è sbilanciato più di tanto pur facendo capire di apprezzare le doti e la voglia di emergere del ragazzo, che dal punto di vista tecnico sembra già avere tutte le qualità necessarie per imporsi ad alto livello.