Oggi in Turchia si giocava una gara molto sentita valevole per la Coppa nazionale, ossia il derby tra Besiktas e Fenerbahce. Già di per...

Oggi in Turchia si giocava una gara molto sentita valevole per la Coppa nazionale, ossia il derby tra Besiktas e Fenerbahce.

Già di per se la partita è di quelle ad altissimo rischio, in più come vi abbiamo più volte raccontato durante questa stagione il Besiktas è una squadra infarcita di giocatori dal carattere non proprio mansueto, per usare un brillante eufemismo.

Non che il Fenerbahce sia da meno, intendiamoci, ed infatti la partita come ampiamente prevedibile, è degenerata piuttosto malamente, con ammoniti, espulsi e vari episodi di rissa che hanno coinvolto buona parte dei giocatori in campo.

Il primo ad abbandonare la gara è stato Alber Potuk del Fener, che è riuscito nella brillante impresa di prendere due cartellini gialli tra il 39′ ed il 44′.

Nel secondo tempo lo ha seguito a ruota Ricardo Quaresma del Beisktas, che si è reso protagonista di un colpo sferrato al volto di un avversario durante un momento concitato della gara.

Questa la rissa dalla quale è nato il cartellino rosso per Quaresma, rissa che ha coinvolto quasi tutti i giocatori in campo e anche alcuni tifosi delle prime file.

Questo il colpo per il quale l’ex interista è stato espulso:

Mettetevi comodi perchè non è finita: al 76′ è stato sventolato il secondo giallo a Volkan Demirel, portiere del Fenerbahce, dopo che era già stato ammonito in occasione della prima rissa che ha portato all’espulsione di Quaresma.

Demirel che, dopo la rete del vantaggio dei suoi, aveva esultato in maniera piuttosto contenuta

Ovviamente in una partita come questa non poteva mancare il cartellino giallo per uno come Pepe, anche se bisogna dire che dal punto di vista caratteriale negli ultimi anni si è tranquillizzato parecchio.

Ah già, ci stavamo dimenticando, per chi fosse interessato al risultato la partita è finita 2-2: al vantaggio iniziale di Negredo per i padroni di casa ha risposto Soldado per il Fenerbahce che si è poi portato in vantaggio in inferiorità numerica grazie alla rete di Ozbayrakl. All’82’ una autorete di Hasan Ali Kaldirim ha permesso al Besiktas di riacciuffare la gara.

Per farvi capire meglio il livello di tensione in campo vi diciamo solo che il direttore di gara ha concesso oltre 10 minuti di recupero, visto che il match è stato pieno di interruzioni.

A pochi giorni dalla sfida di campionato, dove i bianconeri si erano imposti in rimonta per 3-1,  le due squadre si sono riaffrontate e ne è venuta fuori questa partita piuttosto combattuta. L’appuntamento è per la gara di ritorno, dove ad occhio e croce ne vedremo delle belle.