La frecciatina di Diego Costa ad Antonio Conte La frecciatina di Diego Costa ad Antonio Conte
Diego Costa ed Antonio Conte, nell’esperienza comune vissuta al Chelsea, non si sono lasciati benissimo, come tutti sicuramente saprete. Il centravanti brasiliano di passaporto... La frecciatina di Diego Costa ad Antonio Conte

Diego Costa ed Antonio Conte, nell’esperienza comune vissuta al Chelsea, non si sono lasciati benissimo, come tutti sicuramente saprete.

Il centravanti brasiliano di passaporto spagnolo e il tecnico italiano, soprattutto nell’ultimo periodo della convivenza londinese, hanno avuto un rapporto burrascoso, che aveva portato anche all’esclusione di Diego Costa dalla rosa dei Blues.

Un incidente di percorso che ha poi favorito il ritorno di Diego Costa all’Atletico Madrid, qualche mese più tardi.

E oggi, in queste settimane in cui il mondo del calcio è praticamente tutto in pausa, il centravanti dei Colchoneros, intervistato dai microfoni di ESPN Brasil, è tornato a parlare del rapporto con Antonio Conte, lanciando una frecciatina all’attuale allenatore dell’Inter.

Queste le sue dichiarazioni all’emittente brasiliana:

Io e Conte abbiamo avuto problemi fuori dal campo, ma è davvero un buon allenatore. Non porto rancore, ma per diventare davvero importante nel suo ruolo dovrebbe cambiare qualcosa dal punto di vista umano, nel suo modo di allenare e di rapportarsi con gli altri. È un tipo sospettoso. Penso che in un club come il Real Madrid non durerebbe una stagione…”

Dunque, da una parte l’ammissione di non serbare più rancore nei confronti di Conte, ma dall’altra una frecciatina piuttosto importante, anche se piuttosto ben “nascosta”…

10 STORIE DI CALCIO DA LEGGERE OGGI

Sor Carletto Mazzone, l’allenatore del popolo

Stuart Pearce: storia di Psycho

Italia-Cile, la Battaglia di Santiago

Quando una salvezza vale la Champions: il miracolo della Reggina

Ivan Zamorano, l’uomo che poteva volare

Bhutan-Montserrat: l’altra finale

Socrates e la Democracia Corinthiana: una splendida utopia

Martin Palermo: el hombre de la pelicula

Lo scudetto del Verona

Ernesto Chevanton: il cuore del Salento