La formazione sperimentale dell’Italia che affronterà l’Ucraina La formazione sperimentale dell’Italia che affronterà l’Ucraina
Questa sera allo stadio Luigi Ferraris di Genova scenderà in campo l’Italia per una amichevole contro l’Ucraina di Shevchenko. La sfida, in preparazione all’incontro... La formazione sperimentale dell’Italia che affronterà l’Ucraina

Questa sera allo stadio Luigi Ferraris di Genova scenderà in campo l’Italia per una amichevole contro l’Ucraina di Shevchenko.

La sfida, in preparazione all’incontro ben più importante contro la Polonia di Nations League, servirà al tecnico per testa alcuni uomini e sperimentare nuovi sistemi di gioco.

Complici i numerosi problemi fisici che hanno tormentato vari giocatori, costringendoli ad abbandonare anzitempo il ritiro, il tecnico sta pensando ad una formazione inedita e parecchio sperimentale.

Andiamo a vedere chi dovrebbe scendere in campo, stando alle indicazioni ricavate dagli ultimi allenamenti.

Il modulo dovrebbe essere un 4-3-3: in porta ci sarà, con tutta probabilità, il portiere del Milan Donnarumma; la difesa sarà composta da Florenzi, Biraghi, Bonucci e Chiellini.

A centrocampo si prepara all’esordio Barella, il centrocampista del Cagliari già convocato nelle precedenti partite ma mai sceso in campo con la maglia Azzurra. Accanto a lui dovrebbero giocare Verratti e Jorginho.

L’attacco è probabilmente il reparto che più sta mettendo in crisi il CT dell’Italia, che ha dovuto rinunciare all’ultimo a Zaza e Cutrone e deve fare i conti con le defezioni di Balotelli e Belotti.

Ecco che Mancini, per ovviare a queste contingenze, avrebbe pensato ad un tridente leggerissimo composto da Chiesa, Insigne e Bernardeschi, utilizzato da finto centravanti.

Proprio la posizione di Bernardeschi, se verrà confermata, sarà una vera e propria incognita, con il giocatore della Juventus impiegato in un ruolo che non gli è propriamente congeniale.

Staremo a vedere se la crescita dimostrata dall’ex giocatore della Fiorentina in questo inizio di stagione verrà confermata anche con una prestazione di livello in una posizione del tutto inedita.

Che dite, vi convince?

Related Posts

La notte da record di Layvin Kurzawa

2017-10-31 22:49:13
delinquentidelpallone

1

Luis Alberto: storia di una rinascita

2017-09-11 08:14:57
delinquentidelpallone

1

Alla scoperta di Facundo Colidio

2017-09-21 12:10:56
pagolo

1

Chi vincerà i Mondiali? Ce lo dicono i dati di Opta

2017-12-02 12:47:48
delinquentidelpallone

1

Marcelo Bielsa: El Loco

2014-11-09 11:59:47
delinquentidelpallone

1

Il curioso divieto della Ternana per il suo allenatore Pochesci

2017-12-31 14:09:27
delinquentidelpallone

1

Wayne Rooney: il tramonto di una stella?

2016-10-11 11:51:38
delinquentidelpallone

1