La formazione dell’Udinese nel giorno dell’ultima partita di Sanchez in Italia La formazione dell’Udinese nel giorno dell’ultima partita di Sanchez in Italia
Domani sera, a San Siro, Alexis Sanchez potrebbe fare il suo esordio con la maglia dell’Inter, complice il lungo viaggio intercontinentale affrontato da Lautaro... La formazione dell’Udinese nel giorno dell’ultima partita di Sanchez in Italia

Domani sera, a San Siro, Alexis Sanchez potrebbe fare il suo esordio con la maglia dell’Inter, complice il lungo viaggio intercontinentale affrontato da Lautaro Martinez.

E, per un curioso scherzo del destino, l’avversaria dei nerazzurri sarà proprio l’Udinese, la squadra che aveva lanciato l’attaccante cileno nel calcio italiano e che il Nino Maravilla aveva lasciato nel 2011 per trasferirsi al Barcellona.

Sono passati più di otto anni dal giorno dell’ultima partita di Alexis Sanchez in Italia, e di acqua sotto i ponti ne è passata; basta dare uno sguardo alla formazione con cui i bianconeri scesero in campo in quella partita.

Era il 22 maggio 2011, e allo Stadio Friuli (che ancora non si immaginava potesse diventare Dacia Arena) si affrontavano l’Udinese di Guidolin e il Milan di Allegri che aveva già conquistato lo scudetto.

L’Udinese chiuse quella stagione al quarto posto, con la qualificazione ai preliminari di Champions League. Leggere l’undici titolare mandato in campo da Guidolin, e scoprire dove sono finiti tutti quei giocatori poi, fa quasi impressione.

Quella partita finì 0-0, con l’Udinese che conquistò il punto di cui aveva bisogno per arrivare al quarto posto, dietro a Milan, Inter e Napoli.

Anche stavolta Alexis Sanchez potrà contare su Handanovic, che ora è il suo capitano all’Inter, e su Asamoah, oggi nerazzurro. Il suo partner d’attacco, stavolta, sarà Romelu Lukaku, mentre otto anni fa era l’intramontabile Totò Di Natale.

Sì, di cose ne sono cambiate parecchie da quel 22 maggio 2011…