La formazione dell’Italia nel giorno dell’unica presenza di Daniele Gastaldello La formazione dell’Italia nel giorno dell’unica presenza di Daniele Gastaldello
Oggi pomeriggio, nella conferenza stampa che precedeva l’ultima partita di campionato del Brescia (già retrocesso), Daniele Gastaldello ha annunciato il suo addio al calcio... La formazione dell’Italia nel giorno dell’unica presenza di Daniele Gastaldello

Oggi pomeriggio, nella conferenza stampa che precedeva l’ultima partita di campionato del Brescia (già retrocesso), Daniele Gastaldello ha annunciato il suo addio al calcio giocato.

Il difensore classe 1983 lascia dopo più di 300 presenze in Serie A, principalmente con le maglie di Sampdoria, Bologna, Siena e quest’anno nella sfortunata avventura con il Brescia.

Nel salutare tutti, Gastaldello ha avuto un pensiero speciale per quello che per lui è il ricordo più bello della sua carriera.

La prima immagine che le viene in mente? La partita con la nazionale Aver realizzato il sogno che avevo da bambino di vestire la maglia azzurra è qualcosa di unico. L’ho vestita una volta sola, ma è stata un’emozione unica“.

E allora siamo tornati indietro a quell’unica presenza di Gastaldello in azzurro.

Era il 29 marzo del 2011, e Gastaldello giocò da titolare un’amichevole contro l’Ucraina, con Prandelli commissario tecnico, subito dopo una partita di qualificazione a Euro 2012.

L’Italia vinse 2-0 con i gol di Giuseppe Rossi e Alessandro Matri, e questa fu la formazione dell’Italia in quella partita.

ITALIA (4-3-1-2): Viviano; Maggio (dal 1’ s.t. Santon), Gastaldello, Chiellini (dal 17’ p.t. Astori), Criscito; Marchisio (dal 43’ s.t. Parolo), Montolivo, Nocerino; Aquilani (dal 1’ s.t. Giovinco); Gilardino (dal 31’ s.t. Bonucci), Rossi (dal 17’ s.t. Matri). (Buffon, Sirigu, Balzaretti, Thiago Motta, Mauri, Cassano, Pazzini). All. Prandelli.