La domanda che ha fatto incazzare Gattuso La domanda che ha fatto incazzare Gattuso
Ieri sera, a pochi minuti dal termine della finale di Coppa Italia, vinta per 4-0 dalla Juventus, ed entrambi gli allenatori sono andati come... La domanda che ha fatto incazzare Gattuso

Ieri sera, a pochi minuti dal termine della finale di Coppa Italia, vinta per 4-0 dalla Juventus, ed entrambi gli allenatori sono andati come di consueto a fare le interviste post partita.

Del quasi impazzimento di Allegri vi avevamo già raccontato ieri sera, ma anche Gattuso ha avuto modo di perdere la pazienza in seguito ad una domanda, quantomeno azzardata, di un giornalista presente alla conferenza stampa di fine match.

In pratica gli è stato chiesto se aveva un pensiero per Montella, tecnico che ha eliminato il Manchester in Champions, salvo poi essere esonerato, e se nel suo Milan ci fosse ancora qualche eredità lasciata dall’aeroplanino.

Come potete ben immaginare la domanda non è stata accolta benissimo da Ringhio che però è stato molto bravo nel tenere a freno il suo istinto, che probabilmente gli avrebbe suggerito di rispondere in ben altro modo.

Guardate un po’:

Per la cronaca, il Siviglia ha vinto entrambe le partite dopo l’esonero di Montella compresa quella di ieri contro il Real Madrid, dove si è imposto per 3-2.

In ogni caso Gattuso si è preso le sue responsabilità per la sconfitta di ieri, parlando di inesperienza di tutti (compreso se stesso) e di partita caricata probabilmente da eccessive pressioni sui suoi giocatori, che non hanno ancora la necessaria esperienza e maturità per gestirle.

Ha comunque sottolineato come la prestazione dei suoi, nei primi 65 minuti di gara, sia stata positiva e che il suo piano partita non lo avrebbe modificato alla luce del risultato potendo tornare indietro.

I problemi in casa Milan sono ancora ben lontani dall’essere risolti, ma certamente non si può dire che Gattuso sia uno che non si prenda le proprie responsabilità.