Nella notte, come di consueto,  si sono giocate oltreoceano le partite di MLS, un campionato che, da qualche tempo, sta raccogliendo sempre più interesse,...

Nella notte, come di consueto,  si sono giocate oltreoceano le partite di MLS, un campionato che, da qualche tempo, sta raccogliendo sempre più interesse, vista anche la partecipazione di un numero sempre maggiore di protagonisti importanti.

Uno di questi protagonisti, almeno per noi italiani, è Sebastian Giovinco, che nei giorni scorsi era stato indicato come il calciatore più pagato del campionato.

Ma, per la Formica Atomica, quella di stanotte non è stata una partita fortunata.

Il suo Toronto FC è uscito infatti sconfitto per 3-2 dalla partita contro i New England Revolution, e per Giovinco è arrivata anche la beffa di un cartellino rosso che negli USA ha fatto discutere parecchio i tifosi.

I New England Revolution si erano portati sul 3-0, con Giovinco che stava guardando la partita dalla panchina, entrando in campo solo al 60′.

Nella ripresa Toronto ha accorciato le distanze, e poi lo stesso Giovinco, su calcio di rigore, al 90′, ha messo a segno il gol del 3-2, che sembrava dare un’ultima speranza ai canadesi. Ma, dopo aver recuperato il pallone dalla porta, Giovinco si è reso protagonista di un diverbio con un avversario, gli ha messo le mani al volto e si è preso il cartellino rosso.

Un cartellino che a qualcuno è sembrato esagerato, e anche lo stesso Giovinco non ha preso benissimo la decisione del direttore di gara, ritenendo che probabilmente un cartellino giallo sarebbe stato più che sufficiente.