La partita vinta dal Manchester City all’Emirates contro l’Arsenal ha messo un altro mattoncino verso la conquista della Premier League, che sembra ormai cosa...

La partita vinta dal Manchester City all’Emirates contro l’Arsenal ha messo un altro mattoncino verso la conquista della Premier League, che sembra ormai cosa scontata per la truppa guidata da Pep Guardiola.

Come sempre, la partita del City è stata una vera e propria sinfonia di calcio, un’altra esibizione d’arte che ha lasciato tutti a bocca aperta.

Il gol che ha impressionato più di tutti gli altri è sicuramente il terzo, quello firmato da Leroy Sané, che ha messo la pietra tombale sulle già scarse ambizioni dell’Arsenal, e che meriterebbe di essere incorniciato in un museo, e non solo per il gol in sé, ma per come è arrivato.

A essere stupefacente è infatti il modo in cui il Manchester City si è costruito il gol, partendo da dietro e incasellando una serie di 19 tocchi consecutivi, molti dei quali ravvicinatissimi, per uscire dalla pressione portata dai Gunners.

Diciannove tocchi che hanno poi liberato al tiro Leroy Sanè, che ha concluso in porta al termine di questa azione prolungata e a velocità sostenuta.

Ecco le immagini del gol.

A rendere ancora meglio la difficoltà di quanto fatto dal Manchester City, questo grafico, che mostra uno per uno tutta la rete di passaggi che ha portato Sané nell’area di rigore avversaria.

Davvero impressionante.

Come fatto notare da Opta, inoltre, sono stati 7 i gol segnati quest’anno – in Premier League – che sono arrivati dopo 19 o più passaggi tra compagni di squadra.

E 5 di questi 7 gol, naturalmente, li ha segnati il Manchester City…