La cifra folle spesa da Pep Guardiola per comprare giocatori da quando allena (2008) La cifra folle spesa da Pep Guardiola per comprare giocatori da quando allena (2008)
Anche in questa estate di calciomercato la squadra allenata da Pep Guardiola è in cima alla lista di quelle che hanno speso di più... La cifra folle spesa da Pep Guardiola per comprare giocatori da quando allena (2008)

Anche in questa estate di calciomercato la squadra allenata da Pep Guardiola è in cima alla lista di quelle che hanno speso di più per finalizzare nuovi acquisti.

Con l’arrivo di Danilo e Mendy il City ha speso in questa sessione di mercato più di 200 milioni di euro (240 per la precisione) e tutto lascia pensare che non sia ancora finita (sui giornali di oggi molti riportano un’indiscrezione clamorosa secondo cui Mbappè potrebbe finire proprio da Pep Guardiola per una cifra vicina ai 200 milioni di euro).

Sappiamo che l’allenatore catalano è molto esigente in termini di costruzione della rosa e sia al Barcellona, squadra nella quale ha iniziato la carriera da capo allenatore nel 2008, sia al Bayern Monaco le sue richieste in sede di mercato sono state sempre importanti e, il più spesso delle volte, assecondate.

Ovviamente ha aiutato il fatto che Pep si sia trovato ad allenare per società con una potenza economica praticamente illimitata, in grado di soddisfare la maggior parte delle richieste del tecnico.




nel dettaglio quanto sono costati, in termini prettamente economici, tutti i giocatori che Pep Guardiola ha chiesto, e ottenuto, alle società per le quali si è trovato ad allenare. Dal 2008, anno in cui è diventato capo allenatore, il tecnico catalano ha guidato 3 squadre: Barcellona (2008-2012), Bayern Monaco (2013-2016) e Manchester City.

In totale, come potete ben vedere da questo specchietto riassuntivo, Guardiola ha investito 998,4 milioni di euro in 9 anni, praticamente 1 miliardo di euro, per comprare giocatori.

Da notare come in 2 anni al City abbia speso molto di più (453 milioni di euro) che nelle altre esperienze: nel Barcellona, in cui ha allenato per 4 anni, ha comprato giocatori per 341, 5 milioni di euro mentre al Bayern di Monaco, in due anni, ha fatto investire sul mercato alla società 203,9 milioni di euro.

L'acquisto più costoso, che poi si è rivelato anche tra i meno azzeccati per quel che riguarda la sua gestione, è quello di Zlatan Ibrahimovic, preso al Barcellona dall'Inter per 69,5 milioni di euro.

Nella top 10 dei suoi acquisti più onerosi troviamo anche Mendy (57), Stones (55,5), Walker (51), Sane (50), Silva (50), Villa (40), Ederson (40), Gotze (37) e Vidal (37).

In totale ha speso 69,6 milioni di euro per i portieri, 366.8 milioni per il reparto difensivo, 180 per la mediana e 382 per gli attaccanti.

Un altro dato piuttosto curioso: pensate che il Manchester City nello stesso arco temporale, ovvero dal 2008 ad oggi, ha speso la bellezza di 1228 milioni di euro sul mercato. La seconda squadra che ha speso di più, lo United, è a quota 861, non una differenza da poco. Ovviamente non si può non considerare la differenza di qualità della rosa delle rispettive squadre in quel momento storico, con il City che ha dovuto costruire tutto da zero.