La carriera di Bruno Peres ha raggiunto un punto decisamente basso La carriera di Bruno Peres ha raggiunto un punto decisamente basso
I tifosi della Roma hanno ancora ben in mente le prestazioni non proprio sfavillanti di Bruno Peres con la maglia giallorossa. In due anni,... La carriera di Bruno Peres ha raggiunto un punto decisamente basso

I tifosi della Roma hanno ancora ben in mente le prestazioni non proprio sfavillanti di Bruno Peres con la maglia giallorossa.

In due anni, tra il 2016 e il 2018, il laterale brasiliano ha giocato 69 partite con la maglia della Roma, segnando due gol, ma soprattutto deludendo le aspettative di chi pensava di vedere l’ottimo giocatore ammirato con il Torino nelle stagioni precedenti.

E così, a luglio 2018, Bruno Peres è stato ceduto in prestito al San Paolo, dove sarebbe dovuto rimanere fino al 31 dicembre 2019. Ma anche qui le cose non sono andate benissimo, e il San Paolo aveva deciso di girarlo ulteriormente in prestito, stavolta però a una squadra della Serie B brasiliana, il Recife.

Ma, dopo soli 47 giorni, l’avventura di Bruno Peres con il Recife è già finita: la sua nuova squadra, infatti, non lo ha ritenuto pronto e ha pensato bene di rispedirlo al mittente.

A spiegare la decisione è stato Nelo Campos, direttore sportivo del Recife:

“La decisione è frutto di un accordo tra le due parti. Bruno Peres è arrivato più tardi dei compagni, non aveva lo stesso livello di preparazione del gruppo, non poteva avere le loro stesse opportunità di giocare. La situazione è stata risolta con tranquillità. Adesso la sua carriera potrà prosegure tranquillamente“.

Un punto decisamente basso per la carriera di Bruno Peres, che ora a gennaio dovrebbe teoricamente ritornare a Roma. Ma, con queste premesse, sarà probabilmente molto più difficile decidere del suo futuro.