Kylian Mbappé si è arrabbiato (ma con stile) Kylian Mbappé si è arrabbiato (ma con stile)
Ieri sera il PSG ha infilato l’undicesima vittoria consecutiva in Ligue 1, un campionato che sembra ormai già chiuso a fine ottobre, se mai... Kylian Mbappé si è arrabbiato (ma con stile)

Ieri sera il PSG ha infilato l’undicesima vittoria consecutiva in Ligue 1, un campionato che sembra ormai già chiuso a fine ottobre, se mai fosse stato davvero aperto.

Thomas Tuchel, allora, ha pensato di complicarsi un pochino le cose da solo, e ieri contro l’OM Kylian Mbappè e Adrien Rabiot sono rimasti fuori dall’undici titolare, per “motivi disciplinari” come raccontato dallo stesso allenatore della squadra francese.

Non è stato specificato, ma a quanto pare Mbappé e Rabiot si erano presentati in ritardo a un allenamento o a una riunione tecnica prepartita, ma Tuchel non ha comunque specificato a cosa si riferivano i fatti.

Qualche giornalista, invece, aveva azzardato qualcosa in più, dicendo che il ritardo a cui faceva riferimento Tuchel era quello relativo all’allenamento di rifinitura del PSG prima del match contro il Napoli, martedì sera.

Ma Mbappè ci ha tenuto a smentire in prima persona questa versione con un tweet.

“Sono arrivato tra i primi all’allenamento di martedì al Parco dei Principi, lo potete verificare con l’aiuto delle telecamere della UEFA. Cordialmente.”

Insomma, Mbappè non ha gradito quella che per lui era una fake news, e ci ha tenuto a ribadirlo, anche perché era in discussione la sua professionalità.

In ogni caso, Mbappé è poi stato mandato comunque in campo da Tuchel, e pochi minuti dopo il suo ingresso in campo ha anche segnato.

A dimostrazione del fatto che forse a quelli come lui si può perdonare anche qualche piccolo ritardo…