Oggi in Turchia era in programma una partita molto importante, ovvero la sfida tra Galatasaray e Trabzonspor. Entrambe le squadre dovevano assolutamente vincere. Il...

Oggi in Turchia era in programma una partita molto importante, ovvero la sfida tra Galatasaray e Trabzonspor.

Entrambe le squadre dovevano assolutamente vincere.

Il Galatasaray per rimanere al primo posto, insidiata da vicino dalle dirette inseguitrici, il Trabzonspor per dare la caccia al quarto posto, attualmente occupato dal Fenerbahce.

Alla fine a spuntarla è stato il Galatasaray con il risultato di 2-1: al 7’del primo tempo ha segnato Feghouli e al 60′ ha raddoppiato Gomis.

Proprio quando la partita sembrava finita, al 90′, l’ex milanista Juraj Kucka ha trasformato un calcio di punizione da metà campo.

A volte si usa questa espressione per intendere un tiro calciato da molto lontano, in questo caso è da intendersi nell’accezione letterale. Guardate un po’ cosa si è inventato:

Kuco ha disegnato una traiettoria imprendibile sorprendendo il portiere che si trovava leggermente fuori dai pali.

In ogni caso se guardate l’ultimo replay la punizione è veramente perfetta: calciata in modo teso e con il pallone che gira per andarsi ad insaccare all’angolino. Un autentico capolavoro.

Purtroppo per lui non è servita ai fini del risultato in quanto, dopo poco, la partita si è conclusa rendendo vano un gesto tecnico incredibile.

Nonostante Kuco sia stato più volte elogiato per il suo lavoro di quantità, piuttosto che di qualità, non è certo la prima volta che mette in mostra anche le sue doti balistiche, soprattutto con tiri dalla distanza. Certo un gol del genere, da metà campo, ancora mancava nel suo repertorio…