Torino-Genoa passerà alla storia, almeno per un po’ di tempo, come la partita dell’esordio del più giovane calciatore di sempre in serie A, il...

Torino-Genoa passerà alla storia, almeno per un po’ di tempo, come la partita dell’esordio del più giovane calciatore di sempre in serie A, il ragazzino del Genoa Pietro Pellegri. Ma Ivan Juric, tecnico del Genoa, non ha preso benissimo la sconfitta della sua squadra, che, a suo modo di vedere, aveva dominato il match e non meritava di perdere.

“Io non so che dire ai ragazzi dopo questa partita. Un controllo assoluto e totale, spiegare una sconfitta così non è facile”. Queste le parole del tecnico del Genoa dopo il match.

Ma è stata un’altra la polemica che ha infiammato il dopogara: Juric infatti se l’è presa per alcuni comportamenti dei raccattapalle del Torino che, a suo dire, avrebbero più volte rallentato la ripresa del gioco.

Mi sono arrabbiato. Il comportamento dei raccattapalle è stato vergognoso: nemmeno in Interregionale ci si comporta così, con palloni che sparivano improvvisamente, ed è normale che poi i giocatori reagiscano in un certo modo”.

La reazione di Mihajlovic non si è fatta attendere:  “Juric si è lamentato dei raccattapalle? Sono bambini. Anche io potrei lamentarmi quando non ridanno la palla velocemente, ma sono bambini, guardano la partita…non prendiamocela con i bambini”. 

Scintille prenatalizie che hanno infiammato la chiusura di campionato…