Julio Ricardo Cruz nasce a Santiago del Estero, in Argentina il 10 ottobre del 1974. Muove i primi passi in patria con le maglie...

Julio Ricardo Cruz nasce a Santiago del Estero, in Argentina il 10 ottobre del 1974. Muove i primi passi in patria con le maglie di Banfield e River Plate. In particolare, con i Millionarios si fa notare per le 17 reti segnate nelle 29 presenze con la maglia biancorossa. Nel 1997 sbarca in Europa, alla corte del Feyenoord, dove diventerà El Jardinero, attaccante temuto in tutto il continente, con un fiuto del gol pazzesco e una tendenza naturale a bucare le difese avversarie. Saranno 44 i gol con la maglia del club di Rotterdam, in 86 partite, in pratica uno ogni due match. I tifosi della Juventus si ricordano di lui per una sua doppietta in una famosa partita di Champions League.

C’è l’Italia nel destino del Jardinero, che arriva nella Penisola chiamato dal Bologna di Gazzoni Frascara, che voleva affiancare a Beppe Signori un altro goleador, dimostrando di poter essere letale anche nella nostra serie A. Le 29 reti con la maglia rossoblu gli valgono la chiamata dell’Inter, con cui disputerà le migliori annate della sua carriera, vincerà 4 scudetti, due Coppe Italia e tre Supercoppe Italiane. Dopo una parentesi alla Lazio, lascia il calcio e si dedica alla politica.