Jack Grealish non porta molta fortuna all’Aston Villa Jack Grealish non porta molta fortuna all’Aston Villa
Ieri pomeriggio l’Aston Villa ha fatto il suo esordio nella Premier League 2019/20, con una sconfitta in casa del Tottenham, maturata nel finale di... Jack Grealish non porta molta fortuna all’Aston Villa

Ieri pomeriggio l’Aston Villa ha fatto il suo esordio nella Premier League 2019/20, con una sconfitta in casa del Tottenham, maturata nel finale di gara, dopo che la squadra di Birmingham era anche andata in vantaggio in casa degli Spurs.

L’Aston Villa è tornato in Premier dopo tre stagioni in Championship, grazie alla vittoria nei playoff dello scorso anno, e dopo che l’ultima stagione nella massima serie inglese non era andata benissimo, terminata con l’ultimo posto in classifica e solo 17 punti portati a casa.

Anche la nuova avventura non è cominciata nel migliore dei modi, anche se strappare punti in casa del Tottenham era comunque impresa piuttosto ardua.

Chi di sicuro non sarà felice, però, è Jack Grealish: il centrocampista classe 1995 dell’Aston Villa, infatti, ha prolungato una serie negativa che lo vede protagonista, e di cui non andrà particolarmente orgoglioso. L’Aston Villa ha infatti perso la diciannovesima gara consecutiva in Premier League con Grealish in campo, una serie cominciata nel maggio del 2015 e che è poi proseguita nelle successive avventure al massimo livello del calcio inglese.

Certo, l’Aston Villa di partite in Premier League ne ha perse comunque parecchie, in questi quattro anni e passa, ma curiosamente, quando poi Grealish è mancato per scelta tecnica o per infortunio, è comunque riuscito a vincere o pareggiare qualche partita. Ma, con Grealish in campo, niente da fare, solo sconfitte.

L’ultima volta in cui Grealish è riuscito a festeggiare risale addirittura al 9 maggio del 2015, quando l’Aston Villa vinse 1-0 contro il West Ham. Invece la sua squadra, senza lui in campo, era riuscita ad andare a punti con uno 0-0 contro il Newcastle nel maggio del 2016, una delle ultime esibizioni dell’Aston Villa prima di passare poi tre anni in Championship.

Sabato prossimo l’Aston Villa giocherà in casa contro il Bournemouth: potrebbe essere l’occasione, per Grealish, di mettere fine a questa curiosa striscia negativa.

Related Posts

Napoli: l’illusione, le lacrime, la lezione per il futuro

2017-03-07 21:22:02
delinquentidelpallone

1

Il Villarreal se la sta vedendo molto brutta

2019-02-03 14:40:42
delinquentidelpallone

1

Foggia-Lecce, un derby che è quasi una finale

2017-03-19 10:25:30
delinquentidelpallone

1

Da zero a dieci: il Pagellone del turno infrasettimanale

2014-10-29 22:02:00
delinquentidelpallone

1

La Ligue 1 ai piedi di Emiliano Sala

2018-11-01 12:59:03
pagolo

1

L’incrocio di destini di Simone Inzaghi e Marcelo Bielsa

2019-05-16 13:31:47
delinquentidelpallone

1

Jurgen Klopp odia la Nations League

2018-10-19 13:13:37
pagolo

1

La prima squadra che chiuse imbattuta un campionato di Serie A

2019-03-28 09:50:11
delinquentidelpallone

1