In zona retrocessione in Serie B adesso potrebbe cambiare tutto In zona retrocessione in Serie B adesso potrebbe cambiare tutto
La giornata di ieri, l’ultima della regular season, ha emesso gli ultimi verdetti relativi al campionato di Serie B, in attesa di quelli relativi... In zona retrocessione in Serie B adesso potrebbe cambiare tutto

La giornata di ieri, l’ultima della regular season, ha emesso gli ultimi verdetti relativi al campionato di Serie B, in attesa di quelli relativi alla post-season.

In coda alla classifica, il Cosenza si è salvato direttamente, condannando Perugia e Pescara al playout, mentre Trapani e Juve Stabia hanno dovuto arrendersi e retrocedere direttamente in C.

Ma, dopo nemmeno 24 ore, è già arrivato il primo colpo di scena, che potrebbe cambiare le carte in tavola, e che era tra l’altro già stato messo in preventivo.

Lo spareggio di andata tra Perugia e Pescara, in programma il 7 agosto prossimo, è stato infatti spostato al 10 agosto, per poter permettere al Collegio di garanzia del CONI di esaminare il ricorso del Trapani sui due punti di penalizzazione ricevuti.

E i punti eventualmente restituiti al Trapani farebbero la differenza: condannerebbero il Pescara alla retrocessione diretta e costringerebbero il Cosenza a giocarsi lo spareggio contro il Perugia.

Se invece venisse restituito un solo punto, il Pescara retrocederebbe direttamente in C, e lo spareggio sarebbe quello tra Perugia e Trapani.

Una situazione complicata, e che potrebbe quindi ingarbugliare ancora di più il finale di campionato in Serie B, non solo in campo ma anche nelle aule di tribunale.