In Serie B sta succedendo un bel casino In Serie B sta succedendo un bel casino
L’estate della Serie B è decisamente calda e movimentata, e a quanto pare nei prossimi giorni le cose potrebbero farsi ancora più complicate. Per... In Serie B sta succedendo un bel casino

L’estate della Serie B è decisamente calda e movimentata, e a quanto pare nei prossimi giorni le cose potrebbero farsi ancora più complicate.

Per chi non avesse seguito tutte le tappe della vicenda – anzi, delle vicende, visto che in ballo ce ne sono diverse – si sta parlando delle tante squadre che non si iscriveranno al prossimo campionato cadetto, e quindi del futuro della Serie B.

Al momento la certezza è che Bari e Cesena non riusciranno a mettere a posto le loro questioni, e quindi dovranno ripartire dalla Serie D: l’Avellino, invece, sta ancora sperando, a colpi di ricorsi, di ottenere la possibilità di iscriversi al prossimo campionato.

In tutto questo, ci sono le squadre che attendono speranzose gli eventuali ripescaggi:  Siena, Ternana, Catania, Novara e Pro Vercelli, tutte in lista d’attesa e vogliose di conquistarsi un posto in Serie B tramite la porta di servizio.

Ma non è detto che ci saranno dei ripescaggi, appunto.

La Lega di B, infatti, ha annunciato la sua intenzione: il prossimo campionato di B, secondo la Lega, sarà a 20 squadre, ma non si riesce a capire se davvero una tale ipotesi possa essere realistica, perché, regolamenti alla mano, servirebbe anche il parere favorevole della FIGC.

In caso di accoglimento del ricorso dell’Avellino, quindi, non ci sarebbero ripescaggi, mentre se l’Avellino dovesse essere escluso, in caso di campionato a 20 squadre servirebbe soltanto una ripescata: ma anche lì, tra tribunali e ricorsi, sarebbe davvero difficile capire, ad oggi, l’ordine in cui le pretendenti sarebbero ammesse al campionato di B.

Ad oggi, le squadre sicure di partecipare al campionato sono 19: Ascoli, Benevento, Brescia ,Carpi, Cittadella, Cosenza, Cremonese, Crotone, Foggia (-8 punti), Lecce, Livorno, Padova, Palermo, Perugia, Pescara, Salernitana, Spezia, Venezia, Verona.