In Serie B non conviene arrivare terzi In Serie B non conviene arrivare terzi
Ieri sera si è conclusa la regular season di Serie B, con gli ultimi verdetti emessi. In coda, da registrare la clamorosa salvezza diretta... In Serie B non conviene arrivare terzi

Ieri sera si è conclusa la regular season di Serie B, con gli ultimi verdetti emessi.

In coda, da registrare la clamorosa salvezza diretta del Cosenza, che con uno sprint finale a ritmi elevatissimi ha costretto Perugia e Pescara a giocarsi la salvezza ai playout (ma se il Trapani si vedrà restituito almeno uno dei due punti di penalizzazione, gli abruzzesi retrocederanno direttamente).

In zona playoff, invece, il Frosinone è entrato nella postseason solo grazie al rigore di Ciano a 10′ dalla fine, mentre vincendo a Salerno lo Spezia ha ipotecato il terzo posto.

Dunque, Spezia e Pordenone aspetteranno le vincenti di Chievo-Empoli e Cittadella-Frosinone, che si giocheranno in gara unica.

Per lo Spezia, però, c’è un precedente che fa stare poco tranquilli: negli ultimi 6 anni, solo una volta la squadra arrivata terza, e quindi teoricamente favorita, è riuscita a guadagnare la promozione tramite i playoff.

L’unica squadra a riuscirci fu il Frosinone nel 2017-18. Niente da fare per il Benevento nel 2019 (promosso il Verona, quinto), per il Frosinone stesso nel 2017 (promosso il Benevento, quinto), per il Trapani nel 2016 (promosso il Pescara, quarto), per il Vicenza nel 2015 (promosso il Bologna, quarto), e per il Latina nel 2014 (promosso il Cesena, quarto).

Insomma, forse gli uomini di Italiano, pur soddisfatti dall’ottimo risultato conseguito, hanno cominciato a fare gli scongiuri…