Con la qualificazione dell’Australia, arrivata stamattina, sono stati assegnati 31 dei 32 posti al Mondiale di Russia 2018. L’ultimo posto in palio se lo...

Con la qualificazione dell’Australia, arrivata stamattina, sono stati assegnati 31 dei 32 posti al Mondiale di Russia 2018.

L’ultimo posto in palio se lo contenderanno, nella notte italiana, Perù e Nuova Zelanda, che a partire dalle 3.15 italiane (le 21.15 in Sudamerica) si affronteranno a Lima negli ultimi 90 minuti di spareggi mondiali.

La Nuova Zelanda ha partecipato per l’ultima volta ai Mondiali nel 2010 (e noi italiani ce lo ricordiamo bene…) mentre l’ultima apparizione del Perù a una rassegna iridata è datata addirittura 1982.

Comprensibile, quindi, l’entusiasmo e l’attesa, in Perù, per una partita che può diventare storica.

E comprensibile anche il fatto che tifosi e squadra siano disposti a fare praticamente di tutto per strappare quel benedetto pass mondiale: il match di andata in Nuova Zelanda si è concluso sullo 0-0, quindi al Perù serve vincere, con qualsiasi risultato, per qualificarsi.

Come detto, tifosi e squadra sono disposti a tutto pur di accaparrarsi quel posto. Oggi, in piena notte, alcuni tifosi peruviani si sono radunati sotto l’albergo che ospita la nazionale neozelandese, e hanno sparato dei rumorosissimi fuochi d’artificio per dare quanto più fastidio possibile agli ospiti e fargli passare una nottataccia.

Dal canto suo, anche la squadra ha deciso di adottare metodi poco ortodossi: è stato infatti chiamato uno stregone, per propiziare con dei riti la fortuna per il match di stasera.

Alla fine di questi 90 minuti sapremo se la tattica è stata vincente.