In Inghilterra si sono già organizzati per il giorno dopo la finale In Inghilterra si sono già organizzati per il giorno dopo la finale
Per l’Inghilterra la finale di domenica sera è molto più di una semplice finale di un torneo continentale. La Nazionale dei Tre Leoni, infatti,... In Inghilterra si sono già organizzati per il giorno dopo la finale

Per l’Inghilterra la finale di domenica sera è molto più di una semplice finale di un torneo continentale.

La Nazionale dei Tre Leoni, infatti, aspetta dal 1966 di mettere le mani su un trofeo, e proprio a quella vittoria ha legato la sua attesa, con l’ormai iconico slogan “Football is coming home” che è diventato parte integrante di ogni partita.

L’attesa, in tutto il Paese, è ormai spasmodica, e l’entusiasmo si può toccare con mano.

La partita di domenica a Wembley fermerà naturalmente tutta la nazione – come tra l’altro succederà sicuramente anche in Italia – e sarà l’occasione per far scorrere, come sempre, litri e litri di birra che gli inglesi sperano anche di far volare al cielo come sono soliti fare durante le esultanze per i gol di Kane e compagni.

E più di qualcuno si sta già organizzando per il giorno successivo alla partita; come riportano i media britannici, infatti, sono già diversi milioni i lavoratori che hanno chiesto un permesso dal lavoro per lunedì, mentre molti negozi e scuole hanno già deciso di aprire più tardi. Tutto, insomma, per prepararsi a una notte di grande festa in caso di vittoria contro l’Italia.

Addirittura, qualcuno ha già lanciato una petizione per chiedere a Boris Johnson un giorno di festa nazionale, il cosiddetto bank holiday, nel caso in cui l’Inghilterra dovesse alzare al cielo il trofeo.