In fin dei conti il calcio è fantasia In fin dei conti il calcio è fantasia
“In fin dei conti il calcio è fantasia, un cartone animato per adulti.” Così parlava Osvaldo Soriano. Così descriveva quel gioco, il nostro gioco.... In fin dei conti il calcio è fantasia

“In fin dei conti il calcio è fantasia, un cartone animato per adulti.”

Così parlava Osvaldo Soriano. Così descriveva quel gioco, il nostro gioco. D’altronde, cosa altro è il calcio se non un infinito universo parallelo di possibilità sempre nuove? Un mondo che adoriamo in cui tutto è possibile, fino a che l’arbitro non fischia per tre volte in fila.

Per quale motivo, altrimenti, ci ostiniamo a seguirlo, nonostante tutto? Nonostante le magagne che vengono fuori ogni giorno dai palazzi del potere, dalle procure che indagano sul calcioscommesse, dalle intercettazioni di Dio solo sa che soggetti. Nonostante questo giochino sia sempre più in mano a gente che non la pensa come noi.

Ogni anno, a inizio stagione, siamo sicuri che la nostra squadra non vincerà lo scudetto, nè ambirà alle posizioni di vertice. Non vincerà coppe, o magari non sarà promossa nella categoria superiore. Magari lotterà per salvarsi, restando invischiata fino a fine marzo nelle sabbie mobili della zona retrocessione. Magari, se la stagione sarà storta, da quelle sabbie mobili non riuscirà ad uscirne indenne, e retrocederà nella categoria inferiore. Eppure, ogni anno, a giugno, già non vediamo l’ora che arrivi fine agosto, la nuova stagione, il nuovo campionato. Perchè abbiamo voglia di sognare, perchè abbiamo voglia di credere in quell’universo di infinite possibilità che si spalanca davanti ai nostri occhi nel tepore di una serata di fine estate.

Perchè, finchè non vediamo la classifica delinearsi, potremo sempre continuare a sognare. A immaginare lo sgambetto alla capolista, pensare a quanto sarebbe bello vincere quel derby in casa dei rivali di sempre, a che soddisfazione sarebbe uscire vincitori dagli stadi più prestigiosi. E’ inutile. Per quanto la realtà si sforzerà di farci capire che è lei a comandare, per noi il pallone resterà sempre fantasia. Un cartone animato per adulti. Un mondo in cui tutto sarà possibile, anche l’improbabile, anche l’impossibile.

Almeno fino a che l’arbitro non metterà il fischietto alla bocca e soffierà tre volte.

Valerio Nicastro
twitter: @valerionicastro